Gordon Ramsey svela 3 segreti che pochissimi conoscono per tagliare al meglio qualsiasi verdura risparmiando tempo, fatica e tagli alle dita

Cucinare è un qualcosa che unisce tutti. Ognuno di noi, per necessità o passione, si è ritrovato ad armeggiare fra coltelli e fornelli. Anche più esperti però potrebbero ignorare alcuni trucchi che ci possono tornare molto utili in cucina. Gordon Ramsey svela 3 segreti che pochissimi conoscono per tagliare al meglio qualsiasi verdura risparmiando tempo, fatica e tagli alle dita.

Vediamo insieme quali consigli sa dispensare il guru della cucina internazionale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Lo strumento è la cosa più importante

Gordon Ramsey è un fermo sostenitore del fatto che non sia necessario un coltello straordinario per tagliare bene le nostre verdure. Quindi, non abbiamo bisogno di spendere un capitale in un coltello giapponese. L’importante è che sia di buona qualità, ma soprattutto che sia ben tenuto. Lo chef consiglia infatti di affilarlo prima di ogni utilizzo. Possiamo utilizzare diverse tecniche per questo, l’importante è ottenere una lama il più affilata possibile. In questo modo non scivolerà il coltello e faremo molta meno fatica.

Un supporto importante

Chiaramente, l’altro strumento assolutamente necessario per affettare le verdure è il tagliere. Questo può essere di legno o di plastica, la cosa importante però e che sia completamente fermo. Questa lastra deve fungere da supporto per maneggiare uno strumento tagliente. Quindi, dobbiamo assolutamente assicurarci che non si muova continuamente rischiando di tagliarci un dito. Per questo, Gordon Ramsey bagna e poi strizza un panno o uno straccio da cucina. Poi lo posiziona sotto il tagliere e procede a creare meraviglie. Questo piccolo trucco costo zero assicura che il tagliere rimanga ben fermo.

La tecnica giusta

Adesso che abbiamo gli strumenti adatti, possiamo procedere in tutta sicurezza. Resta però da affinare la tecnica di taglio. Infatti, il modo in cui posizioniamo le mani può davvero fare la differenza. Non solo può metterci al sicuro da infortuni, ma puoi aiutarci a procedere più speditamente. Quindi, come dobbiamo posizionarci? Le dita che utilizziamo per tenere ferma la nostra verdura devono essere verticali. In questo modo, se anche ci scivola di mano il coltello la lama scivolerà lungo le dita di piatto. Se invece le teniamo in orizzontale come facciamo sempre, queste si trovano proprio dove il coltello potrebbe scivolare.

Poi, e anche bene conoscere il modo giusto di pulire ogni verdura, come i peperoni o gli asparagi.

Gordon Ramsey svela 3 segreti che pochissimi conoscono per tagliare al meglio qualsiasi verdura risparmiando tempo, fatica e tagli alle dita, e noi dovremmo ascoltare.

 

Consigliati per te