Gli scones, una merenda gustosa

La cucina inglese non brilla certo per innovazione nel campo culinario. Somiglia più a una punizione che a vero gusto e gli inglesi vivono da secoli di ricette prese da altre culture che hanno ben saputo reinterpretare. Non è lo stesso però con il rituale del tè. Quel particolare momento della giornata, dove si radunano intere famiglie per bere tè, è allietato dal momento conviviale della divisione di cibo. Uno dei cibi principali del tè all’inglese sono gli scones.

Cosa sono

Gli scones, una merenda gustosa, sono a metà strada tra un panino e un muffin all’inglese. Sono dei dolci fatti con un impasto che ricorda molto il pan brioche e in tutto il Regno Unito c’è una versione diversa di questo prodotto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

In Inghilterra, infatti, sono diffusi quelli “dolci” con uvetta passa o datteri. Nel resto del Regno Unito si trovano persino degli scones salati, con dentro al loro impasto formaggio o addirittura polpa di zucca. Questi ultimi si sono diffusi in Australia nell’immediato dopoguerra.

Ma gli scones, una merenda gustosa, sono fatti anche di farina di patate per renderli più sapidi e farcirli al meglio con un formaggio a pasta morbida.

Come si servono gli scones

Vengono serviti infatti tagliati a metà e farciti con svariati composti. Oltre che al formaggio, si possono farcire più tradizionalmente con marmellata di fragole e burro.

Una variante tipica degli scones classici è con la farina d’avena, per renderli più rustici e aumentare la loro sapidità. Ogni famiglia del Regno Unito poi ha la sua ricetta personale degli scones e la custodisce gelosamente, quasi che fosse un tesoro per la comunità. Durante il Medioevo erano anche di forme diverse da quella classica, per permettere alla loro conservazione di avvenire al meglio. A oggi, gli scones sono uno dei prodotti da forno più venduto in tutto il Regno Unito e le colonie.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te