Gli Italiani risparmiano, l’Italia no

Gli italiani risparmiano con piacere. L’indagine sugli Italiani e il risparmio lo realizza l’Ipsos. Solo il 14% si ritiene spendaccione. La gran parte della torta è suddivisa in 38% non vive tranquillo senza mettere da parte qualcosa mentre il 48% ritiene che sia bene mettere da parte del risparmio.

La crisi economica del momento ha un’ influenza. Il 39% del totale si è adoperata per risparmiare, mentre tra coloro che consumavano tutto il reddito si è avuto una flessione.

Il risparmio gioca un ruolo importante nella società. Soprattutto per sensibilizzare le nuove generazioni. C’è la propensione ad educare e a svolgere una vita consapevole ed equilibrata con uno sguardo al futuro. Sia esso nel medio termine che per l’età post pensionamento.

Debito pubblico

Il risparmio è utile anche ai fini sociali e civile dell’Italia. In molti ritengono che risparmiando sia utile anche agli interessi del Paese. Ma purtroppo il rovescio della medaglia è il debito pubblico. Siamo a 2.322 miliardi di euro  e non c’è nessun freno da oltre dieci anni. Peggio di noi solo la Grecia, se misurato in rapporto al Pil, il debito registra un valore pari al 132,2%. Eppure gli sforzi per cercare di raddrizzare “la barca” la politica avrebbe il compito di farli, visto anche l’andamento del risparmio delle famiglie che si sentono continuamente sotto assedio fiscale. Non è un mistero che il bilancio pubblico è un fattore rilevante per la tutela del risparmio.

Gli italiani risparmiano: pensare alle future generazioni

Ogni sforzo dovrebbe essere fatto come atto di responsabilità nei confronti delle future generazioni.

C’è la necessità di agire sul debito pubblico con un piano pluriennale di misure per la sua riduzione in funzione del Pil.

Cosa sta accadendo

Da subito anche in vista della prossima legge di bilancio, che non piace a nessuno:  dagli industriali, ai lavoratori, ai banchieri, perfino alla Corte dei conti. Le stime della Commissione europea non sono delle migliori. Di questo passo il debito pubblico è destinato a toccare il 137% del prodotto interno lordo.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.