Gli indici americani sono diretti verso nuovi massimi o settimana scorsa è scattata una trappola per tori?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Dopo settimane d’incertezza e di falsi segnali, la settimana appena conclusasi sembrerebbe aver decretato la vittoria dei rialzisti. Il dubbio, però, è d’obbligo.Gli indici americani sono diretti verso nuovi massimi o settimana scorsa è scattata una trappola per tori?

Una risposta certa oggi non è possibile, ma si possono tracciare gli scenari più probabili.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Gli indici americani sono diretti verso nuovi massimi o settimana scorsa è scattata una trappola per tori? La risposta all’analisi grafica e previsionale

Il Dow Jones (clicca qui per le quotazioni) ha chiuso la seduta del 9 ottobre a quota 28.586,9 in rialzo dello 0,57% rispetto alla seduta precedente. La variazione settimana su settimana è stata del 3,27%.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è divenuta rialzista e, a dimostrazione della sua forza, ha già raggiunto e superato il suo I obiettivo di prezzo in area 28.025. Lo scenario più probabile, quindi, è quello che vede le quotazioni dirette verso il II obiettivo di prezzo in area 29.880. La massima estensione al rialzo si trova in area 31.560.

Lo scenario rialzista verrebbe meno nel caso di una chiusura giornaliera, confermata in quella successiva, inferiore a 28.205.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

La performance settimanale è stata molto interessante con un guadagno di oltre il 3%. L’aspetto più importante, però, è la chiusura superiore a 28.200. Questo livello, infatti, rappresentava lo spartiacque tra lo scenario ribassista e quello rialzista. A questo punto, quindi, ci sono tutti i presupposti per una continuazione al rialzo almeno fino in area 30.940. Il livello chiave, però, passa per area 29.260. L’importanze di questo livello è duplice. Da un lato rappresenta l’ultimo ostacolo prima del I obiettivo di prezzo in area 30.940. Dall’altro si trova nell’area di massimo che già nei mesi scorsi ha frenato l’ascesa delle quotazioni e determinato un profondo ritracciamento.

Settimana prossima e quelle successive, quindi, bisogna monitorare con attenzione la tenuta di area 28.200, prima, e l’eventuale rottura di area 29.260.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Con la chiusura di settembre potrebbe essersi concretizzato un doppio massimo in area 29.072 con obiettivo in area minimi di marzo. In questo scenario un livello importante passa per area 26.032. La sua tenuta in chiusura di mese sconfesserebbe il doppio massimo e farebbe ripartire le quotazioni verso gli obiettivi indicati in figura.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

Sei sedute consecutive al rialzo che hanno fatto invertire anche la tendenza di breve sul Ftse Mib Future. Dove potranno arrivare le quotazioni?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te