blank

Gli errori da non commettere se vogliamo conservare le patate a lungo

La patata è un alimento che ci accompagna molto spesso in cucina. Non solo per il suo sapore gradevole ma anche per le sue proprietà nutrienti.

Chi le coltiva solitamente le raccoglie una volta all’anno. È quindi una fortuna che si possa conservarle a lungo per averle poi sempre disponibili.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Attenzione, bisogna fare attenzione a come conservarle perché altrimenti potrebbero deperire, germogliare e persino diventare tossiche.

Per chi tende a comprarne in quantità esorbitanti al supermercato, o al negozio alimentare, dovrà prendersene cura sin dal momento dell’acquisto. Altrimenti marciranno contagiandosi vicendevolmente.

Vediamo, allora, di seguito, quali sono gli errori da non commettere se vogliamo conservare le patate a lungo.

Gli errori da non commettere se vogliamo conservare le patate a lungo

È fondamentale conservare solo patate di qualità. Smistandole noteremo quelle decadenti, malate o danneggiate.

Bisogna cercare di conservarle nei sacchi a rete. Poiché hanno bisogno di aria che le aiuta a non deperire velocemente.

Se, invece, abbiamo già acquistato le patate in cassetta, è consigliato conservarle in un sacchetto di carta, senza sigillarle affinché ci sia circolazione d’aria.

Uno dei maggiori problemi è che non tutti hanno a disposizione un posto freddo o una cantina dove mantenerle a giusta conservazione.

Per questa ragione, a causa del caldo o dell’umidità, tendono a germogliare molto velocemente. E questo va a comprometterne la bontà.

Non bisogna riporle in frigo. È invece preferibile conservare questo alimento in un’area al riparo dal sole e a temperatura ambiente.

Dovremo cercare, inoltre, di non conservarle vicino alla frutta. In quanto i frutti producono un gas che accelera la maturazione della patata e favorisce l’apparizione dei germogli.

È possibile conservarle con le barbabietole che vengono disposte sopra i tuberi. Queste assorbono, infatti, in maniera ottimale l’umidità in eccesso prevenendo la decomposizione delle nostre patate.

Ricordiamo inoltre di non lavarle prima di conservarle. Perché ciò le renderebbe inclini a marcire velocemente.

Una volta che le avremo tagliate andranno consumate il prima possibile. Anche perché non potranno essere conservate in acqua fredda per più di un giorno.

Abbiamo visto, dunque, quali sono gli errori da non commettere se vogliamo conservare le patate a lungo. Sono accorgimenti importanti. Per evitare sprechi e salvaguardarne la qualità.

Consigliati per te