Gli errori da evitare quando si pedala che fanno male a cervicale e schiena

Con la bella stagione in molti hanno sostituito la macchina con la bicicletta per recarsi al lavoro o svolgere le commissioni quotidiane. Ma anche concedersi una bella pedalata in famiglia il fine settimana è molto frequente. E poi ci sono gli appassionati ciclisti che approfittano del maggiore tempo libero per fare lunghe pedalate, magari su qualche bel tornante in collina.

Eppure, anche i più esperti della pedalata non sono esenti dal commettere degli errori abbastanza comuni che possono provocare fastidiosi dolori alla cervicale e alla schiena.

È importante quando si acquista una bicicletta farsi consigliare sull’assetto corretto da personale esperto e ben informato.

Gli errori da evitare quando si pedala che fanno male a cervicale e schiena

Facciamo attenzione a questo dettaglio importantissimo. La distanza che intercorre fra la sella e il manubrio che determinerà tutto l’assetto del nostro busto.

La distanza sella manubrio

Se troppo elevata, esso si troverà quasi orizzontale rispetto al terreno e costringerà i muscoli della cervicale a stare in tensione per sostenere la testa alta e lo sguardo corretto sulla strada.

Se la distanza al contrario sarà troppo corta, il busto tenderà a incurvarsi. Le spalle a stringersi e a incassare il collo. Anche questo creerà una tensione eccessiva a carico di quei muscoli.

La distanza corretta sarà quella che ci permetterà di avere una postura sufficientemente rilassata e le spalle basse e distese rispetto al collo.

L’altezza del sellino

Per lo stesso motivo ha importanza l’altezza del sellino poiché influenza la curvatura della schiena. Molti erroneamente consigliano di alzare il manubrio per evitare le sollecitazioni sul collo e invece non è del tutto corretto. Poiché così facendo stringeremo le spalle.

Le caratteristiche fisiche personali

Se l’assetto della bicicletta è corretto ma ugualmente soffriamo di indolenzimenti, dobbiamo necessariamente intervenire sul nostro portamento. Può essere che abbiamo una curvatura eccessiva del dorso, ovvero una ipercifosi. Spesso dovuta alle tante ore passate alla scrivania.

Se capiamo che l’origine dei fastidi è dovuta a quello, allora possiamo effettuare alcuni semplici esercizi di stretching e distensivi del rachide dorsale. Trarremmo sicuramente preziosi benefici anche nella nostra vita quotidiana. Abbiamo scoperto quali sono gli errori da evitare quando si pedala che fanno male a cervicale e schiena e che spesso anche i più esperti commettono.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te