Gli errori da evitare per accendere il barbecue, mantenere viva la brace e conferire all’arrosto un gusto squisito da leccarsi le dita

La voglia di trascorrere maggior tempo all’aria aperta è tanta con l’inizio della bella stagione. Se poi vogliamo allietare la serata con un buon arrosto, l’ideale è ricorrere al barbecue. Spesso l’euforia collettiva e della comitiva può però annebbiare la nostra capacità di concentrazione. E il rischio di un arrosto non proprio saporito potrebbe non essere remoto.

Riportiamo in rassegna, quindi, quali sono gli errori da evitare per accendere il barbecue, mantenere viva la brace e conferire all’arrosto un gusto squisito da leccarsi le dita.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

No ai liquidi infiammabili

Sono molto usati. Noi non ci sentiamo di consigliarli. Sulle prime pare essere la soluzione più veloce e pratica. Soprattutto per i neofiti. Però avviare i fuochi con questo metodo può alterare il sapore del cibo e rilasciare sostanze nocive.

Meglio muoversi in anticipo con un’accensione che può contare su carta e trucioli di legno o rametti secchi. Un buon barbecue richiede pazienza e un po’ di tempo nella preparazione.

Modello piramide

La disposizione dei carboni è decisiva. Come lo è anche l’apertura delle bocchette d’aria. La carbonella va disposta a forma piramidale partendo dalla base del barbecue.

Ovviamente prima dobbiamo pulire la cenere o eventuali residui di grassi lasciati dall’ultima volta. I più esperti e pazienti utilizzano anche (o esclusivamente) tronchetti di legno. Si possono, eventualmente, mischiare alla carbonella. Il sapore ne acquisterà sicuramente.

Incaricare una persona

Occorre definire “chi fa cosa”. Trovare l’incaricato. In questo caso l’addetto deve essere uno solo e non va distratto. Occorre un intenditore, anche se neofita, in grado di garantire la riuscita dell’arrosto.

La posizione giusta

Il barbecue va collocato nel posto giusto. Dove non c’è vento e lontano da piante o tende per esterni che potrebbero attivare il rogo.

Fondamentale per la riuscita dell’arrosto è la qualità dei carboni. Dobbiamo assicurarci che non contengano liquidi infiammabili il cui sapore poi ricade sul cibo.

Attenzione alle fiamme alte

Innanzitutto sono pericolose. Soprattutto per chi è preposto alla cottura. Ma, poi, dobbiamo ricordarci che vogliamo della carne (o pesce) cotta. Non certo carbonizzata.

Importante evitare di far cadere sulla brace sostanze infiammabili, ma anche grasso. Se capita, procediamo a rimuovere con le pinze.

Terremo a bada eventuali fiamme e costante la temperatura.

Con queste attenzioni riusciamo a rispettare la scaletta degli errori da evitare per accendere il barbecue, mantenere viva la brace e conferire all’arrosto un gusto squisito da leccarsi le dita.

Consigliati per te