Gli errori che spesso si commettono in cucina e i semplici e gli utili rimedi per evitare di buttare o rovinare le pietanze

Non sempre si ha molto tempo da poter dedicare alla cucina, si va sempre di fretta e sembra che le ore non siano mai abbastanza. Sono tanti gli impegni della giornata, e inesorabilmente per fretta e disattenzione commettiamo diversi errori che spesso compromettono la riuscita del piatto. Senza sottovalutare anche l’aspetto dei valori nutrizionali che si perdono per preparazioni e cotture sbagliate.

Ora illustreremo gli errori che spesso si commettono in cucina e i semplici e gli utili rimedi per evitare di buttare o rovinare le pietanze.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

A fare la differenza per molti alimenti è la preparazione e la  cottura, infatti basta una piccola leggerezza che il più genuino dei cibi può perdere tutta la sua genuinità e i suoi nutrienti.

Frutta e verdura

Quando laviamo la frutta e la verdura è un’abitudine oramai radicata di lasciarla in ammollo in acqua per diverso tempo. Ma è preferibile che il lavaggio sia fatto velocemente altrimenti si corre il rischio di compromettere le loro proprietà benefiche, come nel caso delle vitamine idrosolubili che si “scioglieranno” una volta a contatto con l’acqua.

La vitamina C e le vitamine del gruppo B, tenderanno a disperdersi in questo modo, sarebbe preferibile un lavaggio sotto l’acqua corrente.

Alimenti troppo cotti

La cottura degli alimenti a temperature troppo elevate si traduce sempre in produzione di sostanze nocive e dannose per l’organismo. In modo particolare per la carne che può produrre sostanze cancerogene.

Se abbiamo bruciato il nostro arrosto è possibile recuperarlo cercando di tagliare via con un coltello le parti abbrustolire che verranno gettate via. Tagliare il resto della carne a fettine sottili e condirle con  sugo di pomodoro o besciamella.

Nel caso di un sugo bruciato, la prima cosa da fare è quella di smettere di mescolare e versare il contenuto in un’altra pentola evitando di raschiare il fondo. Aggiungere un pizzico di zucchero e mezza patata sbucciata infilzata in una forchetta, che verrà utilizzata per girare il sugo.

La patata assorbirà i sapori e gli odori del bruciato.

Troppo limone

Se si è utilizzato troppo limone conferendo dunque un sapore troppo amaro ed aspro al piatto, si può tentare di salvarlo utilizzando il bicarbonato. Basterà semplicemente versare un mezzo cucchiaino in un setaccio e spolverizzarlo sulla pietanza. Aspettare che l’eventuale formazione per reazione della schiuma sparisca e girare bene. In mancanza del bicarbonato si può utilizzare un po’ di zucchero.

Troppo peperoncino

Se la pietanza dovesse risultare troppo piccante si può utilizzare un ingrediente acido per contrastarne il sapore forte, un  cucchiaio di aceto, limone, yogurt o panna acida sono dei validi rimedi.

Così come una punta di miele o di zucchero.

Questi appena visti sono i principali errori che spesso si commettono in cucina semplici e gli utili rimedi per evitare di buttare o rovinare le pietanze.

Consigliati per te