Gli errori che fanno perdere in Borsa

Quali sono gli errori che fanno perdere in Borsa e che portano ad un trading non profittevole?

Chiunque investe in Borsa sa perfettamente che spesso la perdita di capitale non deriva dalle azioni che scendono troppo, ma da errori commessi a monte dell’investimento stesso.

La prima regola e gli errori da non commettere

La prima cosa da capire è perché investiamo dei soldi. In altre parole: le nostre esigenze specifiche. Sarà in base a questa considerazione che noi avremo la possibilità di creare il nostro portafoglio ad hoc. Senza dimenticare il futuro. Chi  investe per la pensione, infatti, deve considerare titoli con entrate fisse e prevedibili. Chi invece punta al guadagno potrà azzardare un trading più aggressivo che strizza l’occhio alla semplice speculazione.

Capire noi stessi

Da qui stabilire poi un piano, ovvero una serie di regole per capire il preciso momento di entrata e di uscita da una posizione con una metodologia a noi chiara e comprensibile. Qualunque essa sia. Il paradosso? Un piano preciso dev’essere certamente ferreo ma anche flessibile. In che senso?

Ovviamente il mercato non è governato da noi. Noi possiamo solo pensare di riuscire a gestire una situazione ben più grande di noi. Per questo motivo dobbiamo essere sempre consapevoli di poter perdere. E, in ultima analisi, di dover limitare il più possibile queste perdite.

Conoscere il mercato

Per questo motivo la parola d’ordine in certi casi è: resilienza. Riuscire, cioè, ad adattare il piano a situazioni emergenziali per poi ritornare sulla retta via successivamente.  Ma per far questo si presuppone la presenza di un terzo elemento: la conoscenza delle dinamiche di mercato. Anche solo delle linee generali visto che, alla fine, sarà l’ambiente nel quale andremo ad operare. Inoltre, meglio abbandonare la speranza di centrare i minimi e i massimi e limitarsi ad operare in un range specifico. Infatti statisticamente, minimi e massimi non si verificano spesso. Da qui il pericolo di rincorrere un fantasma perdendo tempo, denaro è, quindi, anche possibili occasioni migliori.

Gestire le perdite fra gli errori che fanno perdere in borsa

C’è poi un altro discorso da fare: quando si è in perdita. Solitamente si è spinti a restare nella posizione per riuscire a recuperare la perdita. Meglio invece ammettere di aver sbagliato, togliersi d’impiccio e spostarsi su qualcosa di più vantaggioso. In questo modo si potrà riuscire a colmare meglio il gap. Altro punto forte del portafoglio di un trader è la diversificazione. Ma anche in questo caso meglio non esagerare perché dalla diversificazione alla polverizzazione, il passo è breve. Troppi asset significa anche troppe distrazioni e troppe commissioni.

Chiaro?

Gli errori che fanno perdere in borsa sono questi e su di essi si deve lavorare per limitarli e potenziare le proprie risorse.

Approfondimento

Libreria di Borsa

Liquidità ed Asset allocation

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.