Gli avanzi di riso in bianco e risotto sono più gustosi riciclati con verza e formaggio per piatti unici da chef

Sulle nostre tavole ogni giorno fanno bella mostra di sé tanti piatti diversi. Nei giorni festivi, poi, complice il tempo libero, ci si può sbizzarrire di più, magari aggiungendo antipasti e un dolce al solito pranzo. Può succedere di cucinare, di domenica o meno, un po’ troppo cibo e di non sapere cosa fare di ciò che rimane. La situazione si complica quando ad avanzare è il riso. Cuocerlo bene è già un’impresa, poiché basta qualche minuto in più a farlo diventare pastoso e appiccicoso. Riscaldarlo, quindi, il giorno dopo non sembra una buona idea. Per fortuna, però, ci sono alcune ricette sfiziose per recuperare quel che resta di un buon risotto o di un semplice riso in bianco.

Gli avanzi di riso in bianco e risotto sono più gustosi riciclati con verza e formaggio per piatti unici da chef

Per iniziare, riciclare il riso utilizzando pure una verdura è ciò che propone questa ricetta.

Involtini di verza ripieni di riso

  • 400 g di riso avanzato;
  • 15 foglie di verza;
  • formaggio a pasta dura grattugiato;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale.

In una pentola d’acqua bollente salata immergere una alla volta le foglie di verza. Dopo qualche minuto, metterle a scolare e poi asciugarle. A questo punto, tolta la parte centrale più dura, saranno pronte per essere riempite di riso. Avvolgere le foglie su se stesse, coprirle con del formaggio e disporle in una pirofila oliata e cosparsa di pangrattato. Irrorare gli involtini con un filo d’olio e cuocere in forno a 190 gradi per 15/20 minuti.

Polpettine al forno

  • 300 g di riso avanzato;
  • una fetta di speck;
  • 100 g di formaggio svizzero;
  • un uovo;
  • 150 g di pangrattato;
  • olio extravergine d’oliva.

Un’altra idea

Tagliare lo speck e il formaggio e aggiungerli in una ciotola al riso insieme all’uovo e a un po’ di pangrattato. Formare delle polpettine, passarle nel restante pangrattato e posizionarle in una teglia rivestita con carta forno. Cuocere a 180 gradi per 20 minuti circa.

Risotto gratinato al forno

  • 400 g di riso o risotto;
  • 300 ml d passata di pomodoro;
  • 2 mozzarelle;
  • 50 g di parmigiano o grana;
  • mezza cipolla;
  • basilico;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale.

Soffriggere la cipolla nell’olio e poi versare la passata e un pizzico di sale. Appena è pronta, aggiungere qualche foglia di basilico e condire il riso. Aggiungere la mozzarella a pezzetti e il formaggio grattugiato. Versare in una teglia imburrata e cuocere in forno a 200 gradi per una ventina di minuti. Alla fine, gratinare sotto il grill per qualche minuto, fino a che non si formi una crosticina.

Gli avanzi di riso in bianco e risotto sono più gustosi riciclati con verza e formaggio per piatti unici da chef.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te