Gli anziani hanno davvero diritto all’esenzione del canone Rai?

Vediamo se gli anziani hanno davvero diritto all’esenzione del canone Rai. Ebbene, la Legge di Bilancio 2020 ha confermato l’esenzione canone Rai per gli anziani che abbiano almeno 75 anni. La condizione per accedere al beneficio è avere un reddito non superiore a 8.000 euro. A questa categoria, vanno aggiunti anche quelli che convivono con collaboratori domestici, colf e badanti. Ma vediamo, specificamente, come si ottiene l’esonero e quali sono le caratteristiche sul quale si regge detto beneficio.

Esenzione anziani over 75

Quindi, per rispondere alla domanda se gli anziani hanno davvero diritto all’esenzione del canone Rai, dobbiamo fare dei chiarimenti. Anzitutto, essi, sono esonerati dal pagamento del canone Rai, sulla scorta della novità introdotta dalla Legge di Bilancio 2020. Nella precedente normativa, invece, non rientravano tra i soggetti esonerati. Tuttavia, la misura è diretta a quegli anziani che abbiano determinati requisiti e cioè: 1) età pari o superiore a 75 anni; 2) reddito non superiore ad 8.000 euro. Quest’ultimo requisito, dovrà essere considerato in base al nucleo familiare. Pertanto, ricorreranno ai fini della sua determinazione, oltre alle somme percepite dal richiedente, anche quelle del coniuge. Inoltre, l’esenzione si applica solo se l’anziano, oltre che con il coniuge, non conviva anche con altri soggetti titolari di un proprio reddito ulteriore. Questa regola, tuttavia, non opera allorquando l’anziano conviva con collaboratori domestici, colf o badanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Come farne richiesta e scadenze

Inoltre, l’esonero del canone Rai, per le categorie indicate, non opera automaticamente. Sicché, per non vedersi addebitati i 90 euro di canone in bolletta, sarà necessario fare domanda entro il 30 aprile per essere esonerati per tutto l’anno oppure entro il 31 luglio per essere esonerati dal secondo semestre.

Quindi, per ottenere l’esenzione occorre inviare la domanda all’Agenzia delle Entrate, compilando l’apposito modulo. Essa, può essere inviata tramite posta raccomandata all’indirizzo ufficiale della sede di Torino, ossia: Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio Canone TV, Casella postale 22, 10121 Torino. Oppure, va inviata a mezzo PEC, all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it. Infine, può essere consegnata a mani in qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Consigliati per te