Gli analisti attendono il Sell in May sui mercati azionari oppure si salirà fino ad agosto?

Maggio è appena iniziato ma nella testa degli operatori già aleggia il dilemma: il famoso detto Sell in May and go away sarà valido per quest’anno? In realtà la domanda nasce perché le leggi che regolavano il mercato, da maggio ad ottobre registravano puntualmente una sottoperformance sul Dow Jones, il più antico indice di Wall Street. Ma queste leggi sono state da tempo stravolte.

Alla base di questo sconvolgimento, cause altrettanto estreme. L’ultima in ordine di tempo è la pandemia ma il tutto nacqua oltre 10 anni, con la crisi dei subprime. In quell’occasione FED prima e BCE poi, seguite da tutte le Banche centrali del mondo, diedero vita a piani di Quantitative Easing che, calibrati nel tempo e a seconda delle esigenze, continuano di fatto ancora oggi. A tutto vantaggio degli indici che hanno continuato a salire come possiamo vedere anche in questi frangenti.

Gli analisti attendono il Sell in May sui mercati azionari oppure si salirà fino ad agosto?

Uno sguardo alla situazione sul Ftse Mib di fine aprile vedeva un vantaggio che sfiorava il 10% da inizio anno. Senza voler considerare l’S&P 500 con il suo +11% circa, sempre da gennaio. Per questo è lecito chiedersi se gli analisti attendono il Sell in May sui mercati azionari oppure si salirà fino ad agosto? Per gli analisti di Allianz GI più che il Sell in May sarà necessario tener conto della seconda parte del proverbio “and come on back on St. Leger’s Day”. Ovvero a settembre. Il St. Leger’s Day è infatti una delle corse di cavalli più prestigiose al mondo che si tiene sempre nella prima parte del mese di settembre.

Per Allianz Global Investors ci si trova innegabilmente in un’ottima fase di crescita. Ma veloce, forse troppo. Un trend che, per quanto interessante, non sarà destinato a durare. Risultato: un panorama da ipercomprato sui mercati azionari. Meglio perciò monitorare le posizioni più rischiose, selezionarle ed alleggerirle in alcuni casi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te