Gli amanti del vino saranno lieti di scoprire questi incantevoli itinerari enogastronomici da Nord a Sud dell’Italia

In questi giorni Noi della Redazione abbiamo parlato di numerose mete turistiche italiane per le prossime vacanze estive. L’anno e mezzo di pandemia non ci ha permesso di ammirare e di godere appieno delle bellezze che la nostra terra ci offre. Il settore del turismo è probabilmente il più colpito dalle misure restrittive che tutti ben conosciamo, ma la graduale riapertura sembra portare buone notizie.

Infatti, stanchi di restare a casa e di non uscire dalla propria comfort zone, noi italiani non vediamo l’ora di fare la valigia e partire. A dimostrazione di ciò vi sono le tante prenotazioni negli alberghi e nei Bed and Breakfast da Nord a Sud della Nazione. Certamente la meta più ambita è la spiaggia, ma in molti preferiscono intraprendere un viaggio alternativo.

Non solo mare

In un precedente articolo (link qui) abbiamo parlato di una città settentrionale famosa per i suoi incantevoli tramonti sul mare, Trieste. Restando sempre al Nord, oggi ci concentreremo su un tipo di viaggio diverso e lontano dalle acque cristalline e dalle spiagge affollate. Mangiare e bere bene non sono soltanto funzioni vitali necessarie alla nostra sopravvivenza, ma anche dei veri e propri piaceri. E quando approfittare di questi piaceri se non in vacanza, per lo più provando sapori tipici di altri luoghi. Infatti, gli amanti del vino saranno lieti di scoprire questi incantevoli itinerari enogastronomici da Nord a Sud dell’Italia, dove ammirare la cultura tipica del posto.

Gli amanti del vino saranno lieti di scoprire questi incantevoli itinerari enogastronomici da Nord a Sud dell’Italia

Il primo itinerario consigliato è la Strada del vino dell’Alto Adige. Con i suoi 4.000 vigneti suddivisi in 15 diversi comuni da Bolzano a Cortina, è una delle principali attrazioni enogastronomiche di tutta Italia. I principali vini della zona sono indubbiamente il Gewürztraminer, detto anche “Traminer aromatico” e lo Schiava.

Il secondo si trova sempre al Nord, ma stavolta ci spostiamo in Piemonte e precisamente nelle Langhe. Qui abbiamo la Strada del vino del Barolo, dall’omonimo e famosissimo vino di quelle zone. Qui è possibile gustare anche il rinomato Barbera, magari accompagnandolo a del tartufo d’Alba.

Il terzo itinerario si trova nel Lazio ed è la Strada del vino dei Castelli romani, non troppo distante dalla Capitale. Si estende su 16 comuni tra cui Ariccia, famosa in tutto lo stivale per la porchetta.

Tre Regioni e tre percorsi mozzafiato da visitare e da “gustare” proprio questa estate.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te