Giornata esplosiva sui mercati alla vigilia della Fed

a cura della dott.ssa Giovanna Maria Cristina Sambataro

Il colore verde regna su tutti i mercati, in particolare per quanto riguarda quelli europei Piazza Affari è la migliore. I titoli energetici da una parte e il comparto bancario dall’altra hanno dato una svolta significativa all’indice italiano dopo un’apertura in rosso. Il FTSE MIB guadagna +2,38% grazie anche alla ricapitalizzazione di Unicredit, che ha condotto il titolo ad una vera e propria impennata causando la chiusura anticipata per eccesso di rialzo.

I mercati americani continuano la loro strada rialzista battendo record su record. Alla vigilia del prossimo rialzo dei tassi da parte della Fed, i mercati continuano ad essere euforici. I Future asiatici, allo stesso modo, seguono Wall Street.

La coppia EUR/USD continua il suo timido rialzo in attesa della Fed. Lo yen, allo stesso modo, recupera terreno rispetto al dollaro.

Le materie prime, invece, rimangono deboli poiché gli investitori attendono l’evento dell’anno.

Il petrolio, infine, rimane sempre al centro dell’attenzione. Se i parametri scelti durante l’accordo verranno rispettati, a fine anno potremmo assistere ad un ulteriore impennata. Domani, peraltro, alle 16:30 verranno pubblicate le scorte americane.

Non resta che attendere la giornata più importante della settimana, i riflettori sono tutti puntati sugli Usa e sul meeting del FOMC.

Consigliati per te