Gibus con una performance del 35% è stato il miglior titolo azionario della settimana a Piazza Affari: acquistare o alleggerire?

Gibus con una performance del 35% è stato il miglior titolo azionario della settimana a Piazza Affari. L’origine di questa eccellente performance è da collegare alla pubblicazione dei dati 2020 che hanno mostrato numeri record. I principali indicatori sono riportati qui di seguito

  • Ricavi: 45,1 milioni di euro, +10,2% (2019: 40,9 milioni di euro)
  • EBITDA: 8,5 milioni di euro, +50,6% (2019: 5,6 milioni di euro), EBITDA MARGIN 18,8% (2019: 13,7%)
  • Utile Netto: 5,4 milioni di euro, +97,0% (2019: 2,8 milioni di euro)
  • Patrimonio Netto: 18,3 milioni di euro (2019: 14,0 milioni di euro)
  • Posizione Finanziaria Netta: 7,3 milioni di euro  (2019: 1,9 milioni di euro)

Inoltre è stato proposto un dividendo pari a 0,54 euro per azione che corrisponde a un pay-out del 49,8% e un rendimento del 5,93%.

Con questi risultati, quindi, non deve meravigliare la strepitosa performance settimanale.

Gibus con una performance del 35% è stato il miglior titolo azionario della settimana a Piazza Affari: secondo l’analisi grafica bisogna acquistare o alleggerire?

Il titolo Gibus (MIL:GBUS) ha chiuso la seduta del 26 marzo con un ribasso del 3,48% rispetto alla seduta precedente a quota 11,1 euro.

Dopo aver consigliato il titolo in un report del 12 febbraio (clicca qui per leggere) abbiamo assistito all’esplosione rialzista dei giorni scorsi, in particolare del 25 marzo. La domanda, adesso, è capire cosa succederà nel medio/lungo termine.

Time frame giornaliero

Come spesso accade, dopo il mega rialzo di giovedì 25 marzo, nella seduta successiva abbiamo assistito a delle fisiologiche prese di beneficio che, però, si sono fermate sul primo importante supporto lungo il percorso ribassista: area 10,9 euro (I obiettivo di prezzo).

Nelle prossime sedute, quindi, bisogna monitorare la tenuta di questo livello in chiusura di seduta. In caso contrario le quotazioni continuerebbero a scendere verso gli obiettivi indicati in figura.

Gli obiettivi rialzisti, invece, potranno essere calcolati solo a inversione avvenuta.

gibus

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Nel lungo periodo la tendenza in corso è rialzista, ma ha raggiunto la sua massima estensione in area 12 euro. Ci sono, quindi, elevatissime probabilità che si possa partire al ribasso a partire dal mese di aprile. In questo caso gli obiettivi sono quelli indicati dalle linee tratteggiate.

Un primo supporto si trova in area 10,6 euro. Una chiusura mensile sotto questo livello aprirebbe le porte a una continuazione del ribasso fino in area 9,15 euro. Monitorare con attenzione, quindi, la chiusura del 31 marzo.

Nel caso in cui si dovesse ripartire al rialzo gli obiettivi potranno essere calcolati solo a inversione avvenuta.

gibus

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te