Germania: nella fase 2 torna il contagio

In Germania, già a pochi giorni dall’allentamento del lock down, si registrano segnali allarmanti. Infatti, erano diverse settimane che il tasso di contagio era fermo allo 0,7, mentre subito dopo le prime riaperture è  balzato nuovamente ad 1. Già  dal 20 aprile, infatti, in Germania era iniziata una riapertura lenta ed un allentamento graduale delle misure anti-Covid. A riaprire sono state librerie, concessionarie, punti vendita con superficie di almeno 800 mq e addirittura in Sassonia avevano riaperto le scuole. Tuttavia, il primo responso è stato un immediato aumento dei contagi. La situazione è abbastanza critica per il Governo in quanto le attività commerciali premono per la riapertura. Esse, a causa della crisi economica, non tollerano l’ulteriore prorogarsi del lock down.

Cosa aveva preannunciato la Merkel

La Merkel, in concomitanza con il primo allentamento, aveva avvertito che non avrebbe esitato a richiudere tutto se il numero dei contagi fosse aumentato in maniera esponenziale. Pertanto, adesso che i contagi sono subitaneamente aumentati, non si sa cosa potrà stabilire. Per giovedì  30 aprile è previsto un incontro tra la Cancelliera e i leader leader regionali, fissato in prossimità degli ulteriori allentamenti. Infatti, la Germania avrebbe dovuto procedere ad altre aperture in concomitanza con l’Italia, a partire dal 3 maggio.

Il Presidente dell’Istituto delle malattie infettive, Robert Koch ha mostrato preoccupazione, ammonendo i cittadini a rispettare le distanze e ad utilizzare gli strumenti di protezione. Ha, inoltre, evidenziato la necessità di non perdere i successi ottenuti precedentemente. Infatti, la Germania era stata di esempio agli altri paesi per la brevità  con cui era riuscita a tenere a bada la diffusione del Covid-19 e a ridurre al minimo i danni da esso derivanti. A fronte di ciò, il virologo Chanasit, in un’intervista, ha spiegato che un leggero aumento dell’indice R con 0 e’ fisiologico subito dopo la riapertura e che non ci sarebbe da preoccuparsi. Tuttavia, ciò che sta accadendo in Germania desta delle perplessità  alla vigilia dell’allentamento in Italia delle misure anti-Covid-19.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te