Future FTSE MIB: 16500-23000-12300. Montagne russe: è quello che ci aspetta?

OFFERTISSIMA!!! 2 Ebook a soli 183,00 SOLO fino al 15 Agosto!

Abbonamento al Blog Riservato fino al 15 Ottobre a soli 80,00! VALIDA FINO AL 15 AGOSTO!

AUTORE DIABOLIK

“HYCM”/
“HYCM”/

La settimana borsistica si è chiusa sul Future FTSE MIB e come nostra abitudine facciamo il punto analizzando i time frames giornaliero, settimanale e mensile.

Settimana scorsa scrivevamo (Future FTSE MIB: o in agosto reagisce oppure ci aspetta quota 12300!)

Dopo settimane di noia, finalmente abbiamo qualcosa di cui scrivere. Il canale che conteneva le quotazioni da circa un mese è stato rotto al ribasso.

E dobbiamo proprio dire che durante la settimana appena conclusasi non ci siamo proprio annoiati. Anzi, viste le posizioni SHORT in corso da 21030, ci siamo tanto divertiti!

Vediamo quali implicazioni ci sono sui tre time frames che monitoriamo.

Time frame giornaliero

Tutto come previsto, settimana scorsa scrivevamo (Future FTSE MIB: o in agosto reagisce oppure ci aspetta quota 12300!)

Resta, quindi, in piedi la proiezione ribassista che, avendo già raggiunto il I° obiettivo naturale, adesso punto al II° in area 18500.

Solo un pronto recupero di area 20500 scongiurerebbe ulteriori crolli.

Questa settimana abbiamo assistito ad un’accelerazione ribassista che ha portato a segnare un minimo in area 18850 in prossimità del supporto dinamico prima di dar vita ad un vigoroso rimbalzo fino in area 19500 (un’escursione intraday di circa il 4%!!!).

Purtuttavia la chiusura giornaliera è stata inferiore al supporto in area 19280, per cui ci sono ancora tutte le condizioni per un test del II° obiettivo naturale durante la prossima settimana.

Da notare che il “limite invalicabile” della proiezione ribassista in corso è in area 16500.

FTSE MIB40 Full0914 Future

Time frame settimanale

Vale quanto scritto settimana scorsa (Future FTSE MIB: o in agosto reagisce oppure ci aspetta quota 12300!)

La chiusura settimanale ha visto la rottura di area 20500, che costituiva il I° obiettivo naturale della proiezione in corso, e anche la rottura del supporto dinamico.

La situazione, quindi, è, in assenza di recuperi settimana prossima, tale che le quotazioni puntano il II° obiettivo naturale in area 18500.

Questa settimana ci siamo avvicinati molto al II° obiettivo naturale prima di una leggera ripresa avvenuta a contatto con il supporto dinamico.

La chiusura settimanale è stata inferiore al supporto in area 19280, per cui ci sono ancora tutte le condizioni per un test del II° obiettivo naturale durante la prossima settimana.

FIBW

Time frame mensile

Settimana scorsa scrivevamo (Future FTSE MIB: o in agosto reagisce oppure ci aspetta quota 12300!)

…. sul time frame mensile il livello fondamentale era (ed è) 20500.

La chiusura di Luglio è stata, seppur per un pelo, superiore a questo livello, per cui abbiamo evitato implicazioni fortemente ribassiste.

Se, però, il mese di Agosto dovesse chiudere sotto questo livello (oggi lo ha fatto, ma siamo solo al 1 del mese) allora avremmo una proiezione ribassista il cui I° obiettivo naturale sarebbe 12300 per/entro Maggio 2016.

Guardando a quello che potrebbe succedere durante il mese in corso, possiamo dire che discese fino in area 19000-18600 sono possibile e non avrebbero implicazioni devastanti se poi il mese dovesse chiudere sopra 20500.

La chiusura di Agosto, quindi, avrà una valenza importantissima per il lungo periodo…

Va notato che su questo time-frame un importante supporto passa in area 16200 che guarda caso è molto vicino al “limite invalicabile” della proiezione ribassista sul time-frame giornaliero e settimanale: 16500.

FIBM

Conclusione

Settimana scorsa scrivevamo (Future FTSE MIB: o in agosto reagisce oppure ci aspetta quota 12300!)

Su tutti i time frame il punto di attrazione è area 18500-18600 (come prima era area 20500), per cui ci sono elevatissime probabilità che questo livella venga raggiunto.

Sul lungo periodo la chiusura di Agosto avrà un impatto rilevantissimo. Se dovesse chiudere sotto 20500, infatti, si convaliderebbe una proiezione ribassista con obiettivo in area 12300 per/entro Maggio 2016.

Oggi alla luce di quanto accaduto possiamo tracciare un quadro un po’ più preciso.

Nel breve periodo una rimbalzo in area 19700 (sempre che si rompa al rialzo area 19280) è plausibile, prima di un affondo che porti le quotazioni a toccare area 16500-16200 (può arrivarci anche senza che ci sia il rimbalzo) dove si trova il “limite invalicabile” della proiezione ribassista in corso sia sul giornaliero che sul settimanale (senza  considerare che corrisponde anche all’ultimo supporto prima del I° obiettivo naturale sul time frame mensile). Tutto questo dovrebbe/potrebbe accadere nei tempi indicati dal nostro frattale annuale.

Da area 16200 dovrebbe partire un rialzo, anche questo previsto dal frattale del 2015, che riporterebbe le quotazioni in area 23000, da dove dovrebbe iniziare l’affondo finale verso l’obiettivo in area 12300 per/entro Maggio 2016.

Ovviamente stiamo parlando di proiezioni che spaziano su 2-3 anni e come tale vanno seguite ed eventualmente rettificate se dovessero esserci movimenti/inversioni importanti.

OFFERTISSIMA!!! 2 Ebook a soli 183,00 SOLO fino al 15 Agosto!

Abbonamento al Blog Riservato fino al 15 Ottobre a soli 80,00! VALIDA FINO AL 15 AGOSTO!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te