Ftse Mib: cosa comprare sul listino milanese?

Mediaset nell’ultimo periodo è l’emblema dei titoli del Ftse Mib che si muovono da manuale, ma di questo ci occuperemo nella sezione dedicata all’analisi grafica.

Negli ultimi giorni sono riprese le schermaglie tra Mediaset e Vivendi, e sono iniziate le strategie in vista dell’assemblea di settembre quando si voterà sull’operazione di riassetto del gruppo Mediaset, che prevede la fusione con Mediaset Espana e la nascita della nuova holding MediaForEurope. Su quest’ultimo argomento ne vedremo delle belle vista la spaccatura tra i proxy advisor. Glass lewis esprime  infatti parere favorevole sull’operazione, mentre Iss suggerisce di votare contro l’approvazione della fusione. Nelle prossime settimane, quindi, ci saranno molti argomenti che potrebbero condizionare l’andamento del titolo sul Ftse Mib.

Nel prosieguo di questo articoli ci occuperemo del debito di Mediaset.

Per leggere gli articoli precedenti sul titolo clicca qui.

Il debito di Mediaset e la sua sostenibilità

Secondo l’ultimo bilancio, Mediaset aveva passività di 1,43 miliardi di euro con scadenza entro i 12 mesi e passività di -572,1 milioni di euro con scadenza oltre i 12 mesi. A compensazione di ciò, la società aveva disponibilità liquide per 389,8 milioni di euro e crediti con scadenza entro i 12 mesi per 1,05 miliardi di euro. Pertanto, le attività liquide sono di fatto superiori di 576,2 milioni di euro rispetto al totale delle passività.

Tale eccesso di liquidità suggerisce che Mediaset sta adottando un approccio attento all’indebitamento. Data la sua liquidità a breve termine di facile reperibilità, riteniamo che non avrà problemi con i suoi finanziatori.

Al fine di dimensionare il debito di un’azienda rispetto al suo utile, calcoliamo il suo debito netto diviso per il suo utile al lordo di interessi, imposte, ammortamenti (EBITDA) e il suo utile al lordo di interessi e imposte (EBIT) diviso per gli interessi passivi (copertura interessi). Il vantaggio di questo approccio è che teniamo conto sia dell’ammontare assoluto dell’indebitamento (con indebitamento netto rispetto all’EBITDA) sia degli interessi passivi effettivi associati a tale debito (con il relativo interest cover ratio).

L’indebitamento netto di Mediaset è solo 1,2 volte l’EBITDA. E il suo EBIT copre i suoi interessi passivi di 12,3 volte di più. Quindi siamo abbastanza rilassati sul suo uso super-conservatore del debito. Inoltre, Mediaset ha aumentato il suo EBIT del 43% negli ultimi dodici mesi, e questa crescita renderà più facile gestire il suo debito.

Dal punto di vista del debito, quindi, Mediaset è uno dei migliori titoli del Ftse Mib.

Analisi grafica e previsionale

Mediaset (MS) ha chiuso la seduta del  22 agosto a quota 2,95 in rialzo dello 0,51% rispetto alla seduta precedente.

Nell’articolo precedente su Mediaset scrivevamo

Sul time frame giornaliero è in corso una proiezione ribassista che ha raggiunto il I° obiettivo di prezzo in area 2,5944€. Come si vede dal grafico questo livello ha costituito nel 2019 un punto di approdo per tutti i ribassi da cui è poi partito successivamente un rialzo. Viste le ultime sedute sembrerebbe che la storia si debba ripetere.

Come si vede dal grafico (linea tratteggiata) è proprio quello che è accaduto. Le quotazioni, però, adesso stanno per venire in contatto con la resistenza in area 3,1€ (I° obiettivo di prezzo) che in passato ha costituito il punto di approdo dei rialzi. Diventa, quindi, molto critico capire cosa accadrà in chiusura di giornata nei dintorni di questo livello. La sua rottura in chiusura di giornata aprirebbe le porte a una continuazione del rialzo fino in area 3,65€. In caso contrario si tornerà a scendere verso area 2,6€.

A questo punto solo la rottura definitiva in chiusura di giornata di uno dei due livelli indicati (2,6€ e 3,1€) potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Mediaset: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Mediaset: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Segnali operativi sul titolo Mediaset

Da oggi arricchiamo l’analisi di ogni titolo riportando il segnale in corso del nostro sistema di trading che migliora ulteriormente l’efficienza dei nostri segnali utilizzando un nuovo indicatore proprietario che indica la probabilità che la tendenza in corso sia long o short: PdBTrend.

Allo stato attuale su Amplifon il sistema è long dalla chiusura dell’8 agosto: segnale in corso LONG da 2,65€ (prezzo di apertura della seduta del 9 agosto).

Rialzo potenziale alla chiusura del 22 agosto +11,32%.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.