Fritta in pastella è una vera delizia questa verdura ricca di calcio e vitamina C da abbinare a questo pesce sott’olio

Antipasto sfizioso, contorno semplice o secondo completo? A volte ci sono ricette che soddisfano pienamente questo quesito, senza per forza dover scegliere. Se poi parliamo di fritture con protagonisti pesce e verdure, ancora di più.

È il caso del piatto che andremo a proporre oggi. Basato su un tipico ortaggio di stagione, dalle abbondanti proprietà nutritive. Il cavolo cappuccio, infatti, è ricco di calcio e vitamina C. Ha notevoli proprietà antinfiammatorie ed è pieno di fibre. Certo, abusandone, si può avere qualche problema di meteorismo, avendo anche un’alta concentrazione di zolfo.

Oggi lo andremo ad abbinare a un piccolo pesce, anch’esso dalle ottime proprietà nutritive. Stiamo parlando dell’acciuga che, pure sott’olio, fornisce un ottimo quantitativo di omega 3. Chiuderemo il tutto con delle olive denocciolate. Con questi tre ingredienti formeremo degli involtini che verranno poi fritti in pastella. Andiamo subito a vedere come si preparano.

Ecco le quantità occorrenti per 4 persone:

  • 4 foglie di cavolo cappuccio;
  • una zucchina;
  • acciughe sott’olio;
  • olive denocciolate;
  • 2 tuorli;
  • 200 grammi di farina;
  • 200 ml di birra chiara;
  • olio per friggere;
  • sale;
  • pepe;
  • 200 ml di acqua fredda frizzante.

Fritta in pastella è una vera delizia questa verdura ricca di calcio e vitamina C da abbinare a questo pesce sott’olio

Iniziamo con la preparazione della pastella. Armiamoci di frustino e sbattiamo due tuorli insieme a sale e pepe. Versiamo poi la birra e continuiamo ad amalgamare. Per ultimo mettere l’acqua frizzante, che deve essere fredda da frigorifero. Questo è un ingrediente fondamentale per le pastelle, come abbiamo già visto anche nel caso della palacinka.

L’ultimo ingrediente che ci aggiungeremo sarà la farina, che verseremo poco alla volta. Copriamo con una pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigorifero per un’ora abbondante.

Nel frattempo, puliamo le foglie di cavolo, eliminando la costa dura centrale. Le taglieremo poi a strisce con una larghezza di circa 3 centimetri. Scottiamole per un paio di minuti in acqua bollente, poi facciamole asciugare su carta assorbente.

Passiamo successivamente alla zucchina, che puliremo e taglieremo a fettine sottilissime. Possiamo anche avvalerci di un pelapatate per fare questa operazione. Formeremo, quindi, delle strisce di cavolo, vi metteremo sopra le zucchine, un filetto di acciuga e chiuderemo con un’oliva denocciolata. Poi, arrotoleremo tenendo il tutto fermo grazie all’utilizzo degli stuzzicadenti.

Scaldiamo dell’abbondante olio in una padella dai bordi alti, prima di procedere all’immersione dei nostri involtini nella pastella. Quindi li andremo a friggere fino a quando saranno dorati e croccanti. Scoliamoli su un foglio di carta assorbente prima di servirli in tavola ancora caldi.

Fritta in pastella è una vera delizia questa verdura, il cavolo cappuccio. Da abbinare ad acciughe e olive per un antipasto, un secondo o un contorno semplice, ma davvero squisito.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te