Freddo e formicolio ai piedi e alle mani potrebbero essere dovuti a queste cause non troppo conosciute e spesso sottovalutate

Con l’arrivo della stagione rigida è molto comune cominciare ad accusare un duro colpo a causa delle basse temperature. Quindi, tremare e sentire rigidità nelle estremità del corpo è un fenomeno che rientra in generale nella normalità. Però anche dei sintomi così ovvi potrebbero nascondere delle cause ben più gravi, se si presentano con una continuità e con una forza fuori dal comune. Infatti, freddo e formicolio ai piedi e alle mani potrebbero essere dovuti a queste cause non troppo conosciute e spesso sottovalutate. Vediamo insieme quali sono le motivazioni che si potrebbero celare dietro a queste sgradevoli sensazioni.

I segnali che ci dovrebbero fare preoccupare

Vediamo dunque per prima cosa quali sono le circostanze che dovrebbero metterci in allarme. La prima riguarda le circostanze in cui il fenomeno si verifica. Se i tremolii si verificano esclusivamente durante la notte o di prima mattina, questo avvenimento non rientrerebbe nella normalità. Soprattutto se provoca spesso un risveglio durante il sonno. Lo stesso vale se questa sensazione si irrora frequentemente in altre parti del corpo, o se arriva a causare dei problemi nel vivere normalmente la nostra vita.

Infine, è bene notare se questo avviene in corrispondenza di determinate attività. Se si è verificata anche una sola di queste casistiche, sarebbe meglio rivolgersi subito al proprio medico di base, dicendogli tutto quello che si è notato. Se invece il formicolio alle dita si presenta accompagnato a delle strane sensazioni come confusione, debolezza e vertigini sarebbe necessario chiamare subito il pronto soccorso. Lo stesso vale per la comparsa di un’improvvisa difficoltà a parlare, per una paralisi e per un forte mal di testa.

Freddo e formicolio ai piedi e alle mani potrebbero essere dovuti a queste cause non troppo conosciute e spesso sottovalutate

Sentire costantemente il freddo e avere mani e piedi che tremano potrebbe voler dire molte cose. Secondo una nota rivista scientifica, infatti, ci potrebbero essere molti motivi. Ad esempio, potrebbe essere dovuto a delle carenze vitaminiche o a situazioni originate da un enorme stress psicologico, come nel caso degli attacchi di panico. Se no, potrebbe anche essere associato a una postura errata che comprime i nervi, provocando questo genere di sensazioni. Oppure potrebbe anche essere la manifestazione di una vera e propria lesione dei nervi. Infine, potrebbe associarsi a disturbi come il Fenomeno di Raynaud, l’ipotensione e l’ipertensione, diabete mellito e tiroiditi.

Lettura consigliata

Basta a lana e materiali pesanti che infagottano e allargano la figura, ecco come rimanere al caldo con stile con questo tessuto che sta spopolando

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te