Forex o azioni: cosa dicono gli esperti?

Forex o azioni: dove investire?

Agli occhi dei profani il settore dell’azionario è quello più accattivante. Ma le opportunità d’investimento offerte dalle nuove tecnologie e dalle piattaforme automatiche permettono di avere a disposizione anche il mercato più liquido e vasto del mondo: il Forex. Da qui la domanda: meglio sfruttare ancora l’azionario oppure scegliere il settore delle valute?

Forex o azioni?

Prima di tutto è bene capire quali sono le nostre esigenze nel momento in cui investiamo. Fatto questo si passa al secondo step, ovvero capire con che cosa abbiamo a che fare. Nel settore azionario esistono diversi parametri di cui tener conto nel momento in cui si sceglie un’azione. Senza dubbio è d’obbligo guardare al piano industriale, alle nuove strategie di investimento, oltre alla capitalizzazione.

E ancora. debiti, flussi di cassa, il tutto senza dimenticare il settore in cui l’azienda opera. Esistono azioni difensive, solitamente fisse e riferite ad alcuni campi (vedi utilities), altre invece più speculative. Le azioni, poi, possono contare su alcuni fattori di appetibilità come i dividendi oppure le strategie di ingegneria finanziaria come il buyback che permettono un aumento delle quotazioni.

I vantaggi del Forex

Tutto questo porta le azioni ad essere potenzialmente più remunerative rispetto alle valute. Non solo, ma un altro elemento che può influenzare l’andamento delle quotazioni è rappresentato dal listino di riferimento a cui tutte devono far capo. Insomma, alla fine dei conti i titoli azionari sono circondati da una serie di fattori eterogenei. Questo se da un lato può offrire una maggiore mole di dati per la valutazione, dall’altra può anche essere fonte di distrazione.

Da parte sua, invece, il settore Forex non ha tutto questo. Un indubbio vantaggio per chi si vuole limitare alla semplice presa in considerazione dell’analisi tecnica. Al massimo ci si può preoccupare di eventi estremi come è stato per la Gran Bretagna con la Brexit.

O anche di alcuni dati macro come quelli sul mercato del lavoro statunitense.

Banche centrali: forex o azioni?

I principali referenti per le valute, infatti, sono per lo più le banche centrali che decidono i tassi di interesse. Ma anche in questo caso la sorpresa può essere in agguato. Altri elementi potrebbero essere, in maniera relativamente inferiore, anche alcuni elementi caratteristici della nazione a cui appartengono. Un esempio tipico è il dollaro canadese legato al petrolio oppure quello neozelandese a sua volta legato ai metalli. Inoltre le monete non hanno la stessa volatilità delle azioni, muovendosi per lo più in un range relativamente stabile.

C’è poi un altro elemento da sottolineare: una valuta non può fallire, a differenza di un titolo legato ad un’azienda.


Approfondimento

Il miglior investimento a 10 anni

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.