Fondi MES, BTP o Patrimoniale: cosa ci conviene di più?

Fondi MES, BTP o Patrimoniale: cosa ci conviene di più? Purtroppo, siamo ancora in mezzo al guado  e la nostra classe politica non ha ancora deciso.

Ad una  certa classe politica piace troppo l’introduzione di una patrimoniale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Quando arriverà, perché arriverà di sicuro prima o poi, bisognerà anche ricordarsi a quali politici piace tanto.

I fondi relativi al MES  legati alla pandemia del coronavirus sono stabiliti in circa il 2% del PIL nazionale.

Il PIL italiano relativo all’anno 2019 è di 1.787,70 miliardi di euro, e il corrispondente 2% è pari a circa 36 miliardi.

Le condizioni  del prestito sono ottimali comprese le spese di accensione il costo totale si attesta su un TAN 0,13%, considerando l’inflazione di periodo siamo in presenza di un tasso negativo.

Durata del prestito 10 anni.

Tassi negativi sui Fondi del MES.

Tassi negativi su questo prestito praticamente allo stesso livello di come si sta indebitando la Germania.

Il Titolo BTP futura emesso in questi giorni ha durata di 10 anni, come per i fondi del MES, la cedola iniziale per i primi 4 anni corrisponde al 1,15.  Poi passa al 1,30% per i successivi 3 anni, e aumenta al 1,45% per i tre anni finali del prestito. Viene previsto un ulteriore bonus  minimo 1% al massimo 3%   quale premio fedeltà per chi detiene il titolo fino alla scadenza naturale luglio 2030.

Tasso medio di periodo  da un minimo di 1,4% ad un massimo 1,6%.

Anche chi non è esperto vede che il differenziale di tasso tra il BTP futura e il prestito MES è enorme, da un minimo di 1,17% ad un massimo del 1,47%.

Facendo il debito rapporto, i fondi MES sono praticamente gratuiti.

Perché una classe politica  deve scegliere  di emettere un prestito obbligazionario in condizioni così poco vantaggiose per la nazione?

Fondi MES, BTP o Patrimoniale: cosa ci conviene di più?

Partito della spesa, il partito più forte in Italia.

Perché in Italia tra i nostri politici esiste un partito della spesa, ed è il partito più forte, non lo batte nessuno.

Quando una classe politica non viene responsabilizzata e chi fa più debiti non viene mai chiamato in causa o a rispondere  per le sue scelte disastrose, è normale che il partito della spesa si rafforzi sempre di più.

Quindi emettiamo pure nuove emissioni di BTP, chi pagherà questi debiti? I nostri figli e nipoti.

Non vengono richiesti i Fondi MES  per non avere neppure il minimo controllo che questi siano effettivamente spesi in  costi diretti o indiretti legati alla pandemia del Covid-19.

Inoltre che si debba attuare nel lungo periodo una politica economica  di contenimento delle spese al solo fine di migliorare il rapporto Deficit/PIL.

Il prestito del MES deve essere indirizzato, con vincolo di bilancio, a spese obbligatoriamente sanitarie.

Queste spese devo essere rendicontate, in quanto la Commissione Europea deve controllare che il vincolo di bilancio sia effettivamente stato applicato e che i fondi siano spesi nella sanità.

Il problema è che quando ci sono risorse  la nostra classe politica tende ad allargare i cordoni della spesa, più del dovuto.

I debiti saranno posti a carico delle generazioni future, e questo non è certo piacevole.

Quando il partito della spesa reclamerà a gran voce una patrimoniale e saremo costretti a pagarla, ricordiamoci almeno del nome di un Presidente del Consiglio.

Consigliati per te