Fino a 300 euro se paghi con la carta o con il bancomat ma attenzione a questi pagamenti

Fino a 300 euro se paghi con la carta o con il bancomat ma attenzione a questi pagamenti. Ecco le novità.

In “Fino a 300 euro se paghi con la Carta o con il Bancomat ma attenzione a questi pagamenti”, un focus delle novità del cashback.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Il team di ProiezioniBorsa ne aveva parlato più volte. In “Paghi con la carta o bancomat? Il Governo ti rimborsa”, ad esempio, è stato presentato il cosiddetto “Bonus Pos”.  In pratica, con il Decreto Agosto, il Governo ha messo in campo una serie di agevolazioni al fine di limitare l’evasione fiscale, favorendo i microconsumi.

Come funziona il Bonus Pos?

A partire dal 1° dicembre 2020, si dovrebbe usufruire di un meccanismo di premi per chi utilizza pagamenti elettronici. Una manovra, questa, inserita nel più ampio piano “cashless” con uno stanziamento di 1,75 miliardi di euro per il 2021.

In buona sostanza, chi effettuerà pagamenti elettronici con carte di credito, debito, bancomat e altre forme elettroniche potrà beneficiare di un credito. Tale credito consiste nel 10% su una spesa di almeno 3mila euro annui. Per partecipare alla possibilità di una “scontistica” sugli acquisti, le operazioni dovranno essere rendicontate attraverso “PagoPa”, ovvero la piattaforma della pubblica amministrazione. Il tutto, ovviamente dovrà passare anche sotto l’occhio vigile dell’Agenzia delle Entrate. Già da qualche giorno sono diverse le limitazioni che aleggiano intorno al Bonus Pos. Vediamo insieme le ultime novità

Gli acquisti esclusi. Ecco le ultime novità

Quali spese restano escluse dal cashback? Il meccanismo di premi non sarà applicato per tutti gli acquisti con pagamenti elettronici. Secondo le ultime indiscrezioni, sembrerebbero clamorosamente esclusi i pagamenti online.

La motivazione?

Nato per contrastare l’evasione fiscale, oltre che risollevare l’economia, il bonus riguarderà solo ed esclusivamente gli acquisti nei negozi fisici.  Una scelta dettata probabilmente dal fatto che gli shop online accettano solo pagamenti tracciabili, al contrario di quanto accade all’interno dei negozi fisici, dove è ancora molto diffuso l’uso del contante.

Consigliati per te