Fino a 102 euro di sanzione per chi cammina per strada commettendo questi errori madornali

Il Codice della Strada non regola solo il comportamento dei conducenti. Al contrario, la legge regola e stabilisce norme da rispettare anche per chi circola per strada a piedi, i cosiddetti pedoni.

Quante volte, mentre ci trovavamo alla guida della nostra auto, abbiamo trovato un pedone maleducato che ci ha fatto rischiare un incidente? O, al contrario, quante volte mentre camminavamo correttamente per strada, abbiamo rischiato grosso a causa di un conducente indisciplinato?

Per questi motivi, la legge stabilisce regole che, se non rispettate, possono condannare l’indisciplinato al pagamento di una sanzione. E anche chi cammina per strada deve attenersi ad alcune regole che, altrimenti, potrebbero costare parecchio care. La legge, infatti, non ammette ignoranza.

Fino a 102 euro di sanzione per chi cammina per strada commettendo questi errori madornali

La maggior parte di noi pensa che le regola in ambito stradale valgano solo per chi guida. Effettivamente una parte di verità esiste, visto che la quasi totalità delle sanzioni sono rivolte ad infrazioni commesse dai conducenti. Basti pensare che ci sono fino a 444 euro di multa per chi guida commettendo questo grave errore davvero molto comune.

Ovviamente, però, la legge disciplina anche il comportamento che devono tenere i pedoni, quando si trovano sulla carreggiata.

L’articolo 190 del Codice della Strada definisce errori e infrazioni

In primo luogo, si legge che i pedoni sono obbligati a circolare su marciapiedi, viali o percorsi appositamente predisposti per loro. Inoltre, se questi spazi fossero occupati, i pedoni dovrebbero camminare sul margine della carreggiata opposto alla direzione di marcia dei veicoli.

Fuori dal centro abitato, i pedoni sono obbligati a procedere in senso contrario rispetto al senso di marcia delle vetture sulle carreggiate a due sensi. In più, quando si tratta di carreggiate a senso unico, devono camminare sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli. Le stesse regole dei pedoni valgono anche per le macchine per uso di bambini o di persone invalide.

Attenzione all’illuminazione

In più è obbligo dei pedoni procedere in un’unica fila, soprattutto nelle ore o nei luoghi in cui l’illuminazione non è ottimale. È vietato anche sostare in gruppo sulla carreggiata, ma anche su banchine o attraversamenti pedonali. In sostanza è vietato sostare in qualsiasi luogo che potrebbe ostacolare la circolazione di veicoli o altri pedoni.

Inoltre è vietato effettuare, nelle zone predisposte per il passaggio pedonale, qualsiasi gioco, allenamento o manifestazione non autorizzata.

Attenzione all’attraversamento

I pedoni sono obbligati ad attraversare solo negli spazi preposti, cioè gli attraversamenti pedonali, sottopassaggi e sovrapassaggi. Qualora non ci fossero, dovrebbero attraversare facendo attenzione ad evitare situazioni di pericolo. Inoltre bisogna attraversare sempre in perpendicolare, e mai in diagonale.

Vietato attraversare in questi luoghi

Inoltre è importante ricordare che i pedoni che vogliono attraversare la strada in assenza di attraversamenti pedonali, dovranno dare precedenza al conducente.

Un altro errore da evitare è attraversare passando davanti agli autobus, e simili. È assolutamente vietato, infatti, attraversare passando davanti a tram, filoveicoli e autobus, anche se questi sono in sosta alle fermate. Ognuno di questi errori potrà essere punito con una sanzione amministrativa che va dai 26 ai 102 euro. Ecco perché ci sono fino a 102 euro di sanzione per chi cammina per strada commettendo questi errori madornali.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te