Finestre vecchie o in PVC mai più troppo sporche grazie a questi prodotti economici e di uso comune

Cambiare le finestre è una scelta allo stesso tempo ecologica ed economica. I due fattori sono strettamente legati, dato che con delle finestre nuove troviamo meno dissipazione di energia e quindi meno consumo. Di conseguenza, avremo anche bollette meno care.

Le finestre nuove ci fanno sicuramente fare anche bella figura, ma se non le trattiamo bene rischiamo di vederle rovinate e sporche già da subito. Da un po’ di tempo c’è una larga parte di italiani che sceglie degli infissi in PVC, ovvero polivinilcloruro.

Questo materiale ha bisogno di una particolare cura per essere sempre pulito al meglio, vediamola insieme. Infatti, finestre vecchie o in PVC mai più troppo sporche grazie ad alcune semplici soluzioni alla portata di tutti.

Iniziamo con togliere la polvere

Non ci stancheremo mai di ripeterlo. Per iniziare correttamente qualsiasi tipo di pulizia dobbiamo rimuovere per prima cosa la polvere. In questo frangente, ci dobbiamo ricordare di usare un panno in cotone che deve necessariamente essere pulito. Non serve comprarne uno apposta, basterà usare una vecchia maglietta che in famiglia nessuno usa più.

In seguito, dopo che la polvere sarà scomparsa, possiamo cominciare con la pulizia vera e propria.

Il primo consiglio è quello di non usare dei prodotti aggressivi, dal momento che il PVC è resistente ma non indistruttibile. Il rimedio della nonna prevede di mescolare acqua calda e aceto, divise in quattro parti di cui tre per l’acqua e una per l’aceto.

Invece, se vogliamo usare un detergente già creato, possiamo prendere il nostro detersivo per i piatti e versarne una goccia su una spugna. Una goccia e non due, dato che non vogliamo creare una soluzione troppo potente.

Anche un normale sgrassatore potrebbe andare bene, a patto che si usa con molta moderazione.

Finestre vecchie o in PVC mai più troppo sporche grazie a questi prodotti economici e di uso comune

Per le finestre vecchie il discorso è praticamente uguale, con l’aggiunta, però, di un’apposita vernice se il legno è in cattivo stato. Se invece abbiamo i serramenti fatti di PVC di colore chiaro o direttamente bianchi, ricordiamoci di usare ancora meno prodotti e più acqua, proprio per non rovinare il colore. In definitiva, noi di ProiezionidiBorsa sconsigliamo di usare prodotti aggressivi e spugne abrasive che in linea di massima rischiamo di fare righe sul PVC.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te