Finalmente una platea di persone può dare un piacevole sguardo al conto corrente perché lo trova con più soldi accreditati

In arrivo sui conti correnti dei beneficiari l’importo di maggio del reddito di emergenza. Finalmente una platea di persone può dare un piacevole sguardo al conto corrente perché trova più soldi accreditati.

Infatti l’INPS ha ufficializzato che a partire da oggi verranno effettuati tutti i pagamenti riferiti a maggio per il reddito di emergenza e per gli ex percettori di NASPI e DISCOLL. Per quest’ultimi inoltre c’è da aggiungere un ulteriore aspetto. I disoccupati inclusi nel Decreto Sostegni, che hanno presentato domanda entro il 30 aprile, saranno anch’essi liquidati.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Finalmente i soldi

Dunque finalmente questa platea di persone ottiene il tanto atteso riconoscimento economico. Perciò il 15 giugno è una data cerchiata in rosso sia per chi deve prendere per la prima volta il reddito di emergenza che per chi è alla seconda tranche.

Reddito di emergenza per più mesi

Infatti, è bene ribadirlo, la misura del reddito di emergenza copre più mesi. Ora la prossima scadenza da tenere in considerazione è il 31 luglio. Infatti in questa data l’INPS apre la procedura per raccogliere le istanze per le mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre 2021.

Come ottenere i soldi

Il reddito di emergenza è ad appannaggio delle famiglie che non hanno ottenuto altri tipi di benefici per l’emergenza sanitaria. L’importo messo a disposizione dal Governo varia da 400 euro fino ad un massimo di 800 euro. La somma lievita a 840 euro nel caso in cui in una famiglia siano presenti disabili gravi o non autosufficienti.

Non tutti possono fare domanda

Purtroppo non tutti possono ottenere il beneficio per i prossimi mesi. Infatti il Decreto Sostegni bis ha escluso i disoccupati che hanno terminato la NASPI.

Ora, però, concentriamo il nostro interesse su come fare domanda per ottenere il reddito di emergenza. Infatti alcune famiglie fino ad ora non hanno ottenuto nessun beneficio. Perciò conviene consultare il sito dell’INPS oppure affidarsi ai CAF e Patronati per farsi seguire nella presentazione della domanda.

Finalmente una platea di persone può dare un piacevole sguardo al conto corrente perché lo trova con più soldi accreditati

Oggi è il giorno più importante per chi ha già fatto domanda perché l’INPS provvederà dalle prossime ore a rimpinguare i conti correnti.

Consigliati per te