Finalmente potrebbe essere arrivato il momento di puntare sull’oro

Dopo quattro settimane tutte al ribasso con chiusura inferiore a quella della settimana precedente, una sequenza che non si vedeva dal lontano dicembre 2016, si potrebbero essere create le condizioni per un’inversione rialzista sull’oro. Prima di procedere ricordiamo che nel 2016, dopo la sequenza appena menzionata, le quotazioni dell’oro andarono incontro a un rialzo pluriennale di oltre il 20%. Quindi, finalmente potrebbe essere arrivato il momento di puntare sull’oro. Potrebbe essere, quindi, smentito lo scenario che vedeva l’oro debole a causa della forza del dollaro. D’altra parte, la settimana appena conclusasi ha visto la riscossa dell’euro. Lo scenario intermarket, quindi, sembra essere coerente.

Prima di passare all’analisi grafica, una nota statistica. Si è concluso un mese di aprile che sarebbe dovuto essere rialzista per l’oro, ma purtroppo non è stato così. Il mese di maggio, invece, presenta molte incertezze visto che la probabilità di chiudere al rialzo è solo del 53%. A giugno, poi, la probabilità che il mese sia positivo per l’oro è solo del 40%.

oro

Finalmente potrebbe essere arrivato il momento di puntare sull’oro: le indicazioni dell’analisi grafica

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 20 maggio in rialzo dello 0,05% rispetto alla seduta precedente a quota 1.842,1 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un rialzo dell’1,87%.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è ancora ribassista, ma manca veramente poco per un’inversione rialzista. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono alle prese con il forte ostacolo in area 1.846 dollari. Una chiusura giornaliera superiore a questo livello potrebbe favorire un allungo prima verso area 1.907 dollari. A seguire, poi, potrebbe essere raggiunta la massima estensione rialzista in area 1.968 dollari.

Viceversa, il mancato break rialzista potrebbe favorire una ripartenza al ribasso verso l’obiettivo più probabile in area 1.757,4 dollari (I obiettivo di prezzo). La rottura di questo supporto, poi, potrebbe favorire una continuazione del ribasso verso gli obiettivi indicati in figura dalla linea continua.

oro

Time frame settimanale

A livello settimanale, se confermato, potrebbe essersi concretizzato un importantissimo segnale di inversione rialzista.Come si vede dal grafico, infatti, la chiusura settimanale è stata superiore all’importantissima resistenza in area 1.825,8 dollari (I obiettivo di prezzo). Se confermato, questo segnale potrebbe lanciare le quotazioni dell’oro definitivamente al rialzo. Una conferma in tal senso si avrebbe con una chiusura settimanale superiore a 1.909 dollari. In questo caso le quotazioni dell’oro potrebbero raggiungere area 2.110 dollari, prima, e a seguire gli obiettivi indicati nel riquadro rosso. Da notare la massima estensione rialzista che potrebbe andare a collocarsi in area 2.900 dollari.

La mancata conferma del break rialzista, invece, potrebbe spingere nuovamente i prezzi verso gli obiettivi indicati dalla linea continua.

oro

 

Approfondimento

Il prezzo del petrolio tiene, ma lascia aperte le porte sia ai rialzisti che ai ribassisti

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te