Finalmente la bella notizia della sforbiciata al contributo base per imballaggi in carta e cartone

Non tutti i nostri lettori hanno mai saputo dell’esistenza del Consorzio Nazionale Imballaggi, acronimo CONAI. Si tratta di un consorzio privato che opera senza fini di lucro e si occupa dell’intero processo di riciclo di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, bioplastica e vetro. Ora finalmente la bella notizia della sforbiciata al contributo base per imballaggi in carta e cartone. Infatti le aziende aderenti versano un Contributo obbligatorio per finanziare il Consorzio.

Il Consiglio di Amministrazione del CONAI ha più che dimezzato il contributo ambientale. Infatti dal primo luglio la tassa scenderà a 25 euro a tonnellata rispetto a 55 euro attuali. Di conseguenza gli utilizzatori di imballaggi in cartone e carta risparmieranno circa 135 milioni di euro su un dato di consumo di 4,5 milioni di tonnellate.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Perché tanto risparmio?

L’abbattimento dei costi è stato possibile prima di tutto per un motivo: l’aumento dei valori di mercato della materia prima. Parallelamente con l’inizio del corrente anno, la quotazione della carta al macero è aumentato, perciò i consorzi hanno ottenuto maggiori ricavi dalla vendita. Di conseguenza la variazione ha permesso di dare una sforbiciata decisiva al contributo base.

Cosa cambia dal primo luglio

Ora soffermiamoci su cosa cambia dal primo luglio per gli imballaggi. La variazione del contributo base riguarderà anche le procedure forfettarie/semplificate di dichiarazione per importazione di imballaggi pieni. Spieghiamo per i meno avvezzi di cosa si tratta.

Il calcolo forfettario del contributo riguarda solo il peso degli imballaggi delle merci importate. Il contributo passerà da 107,00 a 101,00 EUR/tonnellata. Invece non cambierà nulla per i prodotti alimentari imballati e non con la tassa fissata sempre allo 0,20% per i primi e 0,10% per i secondi.

Poliaccoppiati per liquidi

Ora guardiamo al prossimo risparmio per i poliaccoppiati per liquidi. Ebbene il contributo ambientale si ridurrà a 45 euro a tonnellata mentre attualmente pesa per 75 euro. Resta comunque in essere il contributo aggiuntivo di 20 euro a tonnellata.

Finalmente la bella notizia della sforbiciata al contributo base per imballaggi in carta e cartone

La decisione imminente del CONAI farà sicuramente piacere a tutti. Parallelamente nella stessa seduta, l’assemblea ha deliberato anche nuove disposizioni per altri imballaggi poliaccoppiati ma entreranno in vigore dal primo gennaio 2022.

Consigliati per te