Finalmente il Vaticano fa spazio alle donne e novità sulla nuova legge canonica di Papa Francesco

Nonostante il Vaticano proibisca ancora il sacerdozio alle donne, Papa Francesco apre nuove possibilità. Infatti, all’inizio del 2021 ci sono state delle notizie positive che riguardano la posizione delle donne in Vaticano.

La prima modifica è avvenuta sul canone 230 del Codice di Diritto Canonico. Si conferisce alle donne l’atto liturgico di distribuzione dell’Eucarestia. Un’azione che dona il diritto alle donne di essere presenti sull’altare come figura di rappresentanza durante le celebrazioni.

Finalmente il Vaticano fa spazio alle donne e novità sulla nuova legge canonica di Papa Francesco

Oltre alla modifica del Codice di Diritto Canonico, canone 230, ecco un’altra novità: molte donne occupano posizioni importanti all’interno dello Stato Vaticano.

In effetti, all’interno del Consiglio per l’Economia vaticana sono state nominate sei donne, tra docenti universitarie e dirigenti della finanza.

Per la prima volta è offerto ad una donna, Francesca Di Giovanni, il ruolo di dirigente come sottosegretaria della sezione Rapporti esteri. Si può definire in effetti la prima donna ad occupare un posto di tale rilievo nella Segreteria di Stato vaticana.

Invece, alla Presidenza dell’Ospedale del Bambin Gesù vediamo Mariella Enoc. L’istituto ospedaliero di proprietà del Vaticano è quindi guidato da una donna, confermata per i prossimi tre anni di gestione.

La parità di diritti e stipendi in Vaticano

Anche in un sistema così antico e tradizionale queste nuove notizie danno speranza. Fanno capire come la società italiana sta cambiando anche se a passi lenti. Finalmente il Vaticano fa spazio alle donne e con le 2 notizie sulla nuova legge canonica di Papa Francesco possiamo sperare bene.

Infine, Raffaella Vincenti è nominata Capo Ufficio della Biblioteca Apostolica Vaticana. Secondo una ricerca dell’Associazione delle Donne, si calcola che all’incirca sono 950 le donne che lavorano in Vaticano. Inoltre, la parità di diritti e di stipendi fra uomini e donne è equa.

Finalmente il Vaticano fa spazio alle donne e novità sulla nuova legge canonica di Papa Francesco, forse diventerà una meta ambita per nuove giovani lavoratrici.

Consigliati per te