Il Fib a 50.000 punti? Di Gianluca Braguzzi

Mi è stato chiesto se mai potremo rivedere il nostro FIB sui massimi storici, ricordiamolo, oltre quota 50.000!
Tra qualche generazione dopo una catarsi etica planetaria credo sia possibile.
Nel mentre credo sia più probabile che io e qualche altro adepto possiamo imitare i monaci buddisti che raggiungono la levitazione. Ovvero si staccano da terra grazie alla forza della preghiera e della meditazione. Fenomeno che da sempre mi affascina e a cui amerei assistere dal vero.
Il Nikkey che pure fece i suoi massimi 10 anni prima di noi a circa quota 40.000 non vi è mai più avvicinato. E la situazione occupazionale, vero motore di ogni economia sana, in Giappone è molto meglio che da noi. Senza contare che il Giappone è ancora ricco di industrie che producono, noi ci stiamo facendo spogliare di tutto ignobilmente e così facendo la nostra povera borsa sarà sempre più schiavizzata dalla banche e dai loro problemi.
Insomma nel breve ma anche per chissà quanto tempo anche solo immaginare di avvicinare quei mitici livelli è pura utopia.
Insomma è più facile che il Leicester rivinca la Premier League o addirittura in Italia il Genoa vinca lo scudetto che non vedere la nostra borsa sui massimi storici.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te