Ferrari scende con gli utili: la corsa è finita?

Come riportato dal sito Investing.com,  forte virata in negativo oggi per Ferrari  quando a metà seduta cede il 2,53% a 90,50 euro per azione, portanto la casa di Maranello in pole position tra i negativi del Ftse Mib.

Il titolo è in un periodo di forti guadagni con un +18,56% nel solo mese di luglio, migliore performance di un 2017 che l’ha già visto crescere di oltre il 50%.

Oggi sono stati diffusi i dati sugli utili e nel secondo trimestre 2017, Ferrari ha visto un aumento del 30% dell’utile netto adjusted rispetto all’anno precedente arrivando a 136 milioni con l’utile netto a +39%. I ricavi hano segnato un rialzo del 13,5% a 920 milioni che diventano +12,8% a cambi costanti.

I dati comunicati dall’azienda indicano anche un indebitamento netto industriale in calo a 627 milioni rispetto ai 635 di fine dicembre anche se ha visto un rialzo nel primo trimestre.

Positivo anche il dato delle consegne che hanno visto una crescita del 6% arrivando a 4.335 unità.

Analisi di Proiezionidiborsa

Cosa attendere fino al 30 dicembre?

Trend annuale

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 75/73,66. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 71,79. Long sopra 75. Short sotto 71,79.

Proiezioni di prezzo 

area di minimo 75/73,66

area di massimo 110/116

Cosa farà cambiare la nostra view?
La variazione del trend come definito.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te