Fare un barbecue in casa senza produrre fumo è facilissimo! Ecco tutti i trucchi che nessuno conosce

Nell’ultimo anno le continue restrizioni hanno sicuramente stravolto le abitudini e la vita sociale di chiunque. Ciononostante, tra una pizza fatta in casa, un aperitivo in terrazza ed una colazione in balcone, molti sono riusciti a fare di necessità virtù. Ovviamente anche le amate scampagnate o le gite primaverili, accompagnate dal classico barbecue, sono state rimandate a tempi migliori. I più fortunati però sono riusciti a trovare soluzioni creative sfruttando un terrazzo o un balcone. Ma si sa, un barbecue in balcone non passa certo inosservato. Fumo e cattivi odori sono inevitabili, così come di conseguenza lo sono le liti con i vicini che vedono la loro casa invasa dal fumo.

Tuttavia, con alcuni semplici trucchi è possibile fare un barbecue in casa senza produrre fumo. Con qualche accorgimento sarà possibile mantenere buoni rapporti di vicinato senza rinunciare all’amata carbonella.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Tipologie di barbecue a “basso impatto” ed alcuni trucchi per limitare al massimo le emissioni di fumo

La causa principale del fumo e dei cattivi odori è data dai grassi che sciogliendosi finiscono sulla brace.

In commercio esistono già diversi tipi barbecue studiati per evitare la produzione di fumo. Proprio per alcune caratteristiche di costruzione, questi barbecue evitano che il grasso della carne o del pesce vada a finire sulla brace.

Tuttavia l’acquisto di un prodotto nuovo non è sempre necessario. Con alcune modifiche, anche il caro vecchio barbecue smetterà di comportarsi come una ciminiera e sarà possibile fare un barbecue in casa senza produrre fumo. Ecco alcune dritte:

Innanzitutto è importante pulire sempre bene i residui del barbecue precedente, per evitare che brucino una volta acceso il fuoco.

Un vassoio o una vecchia teglia posta direttamente sulla brace accesa bloccherà i grassi che invece colerebbero direttamente sul fuoco.

Bisogna utilizzare sempre un coperchio o anche una copertura “fai da te”, purché metallica. Sembrerà banale, ma questo bloccherà la maggior parte del fumo.

Per limitare ulteriormente il fumo sarà importante evitare una fiamma troppo alta.

Infine si potrebbe optare per un kit di accensione, dotato di ciminiera o cesto di accensione. Questi kit sono studiati per evitare la produzione di fumo e sono facilmente reperibili con poche decine di euro.

Consigliati per te