Fare la pasta fresca in questo modo sarà un gioco da ragazzi

Si va sempre di sempre di fretta e, molte volte, si mangia un boccone al volo o un piatto di pasta molto leggero. Abitudini alimentari  sconsigliate da molti medici ma oltre a questo si perdere anche il piacere di stare  a tavola.

Se si desidera preparare un primo piatto che sia semplice ma con un gusto unico si può optare per delle fettuccine al pomodoro. Fatte in casa però!

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

In realtà questo procedimento è molto semplice e, se realizzato al mattino, già a pranzo si potrà godere del risultato.

Fare la pasta fresca in questo modo sarà un gioco da ragazzi!

L’unica regola

La regola è semplice. Ogni 100g di farina di semola bisognerà aggiungere un uovo.

Ad esempio 500g di farina, 5 uova.

Dopo aver scelto quanti grammi di farina voler cucinare è necessario impastare i due ingredienti sino ad ottenere un composto omogeneo.

Realizzare una palla di pasta, avvolgerla con della pellicola trasparente e lasciarla riposare per un’ora.

Metodo tradizionale

Pulire per bene il tavolo da lavoro e cospargerlo di farina. Trascorsa l’ora di riposo della pasta è il momento di sporzionarla: trasformare la palla di pasta in piccole palline e spianarle con il matterello.

A questo punto bisogna “tirare la pasta”.

Non resta che stendere la pasta con l’aiuto di una macchina per pasta a mano e poi tagliarla realizzando delle file.

Adesso è il momento di divertirsi: allargare le fettuccine aiutandosi con le mani e lasciarle riposare per tre/ quattro ore aggiungendo della farina per farle asciugare.

Altrimenti, se si ha un essiccatore per pasta a casa, si possono appendere le fettuccine e farle asciugare.

Trascorso il tempo necessario le fettuccine saranno pronte per essere cotte e mangiate sia con un semplice sugo che con una ricetta più elaborata e cremosa.

Visto? Fare la pasta fresca in questo modo sarà un gioco da ragazzi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te