Fare carburante in questo spicchio d’Italia a forma di luna costa meno

Il carburante in Italia subisce continuamente alti e bassi. Non è solo un problema di materia prima ma di accise, anche se a livello regionale c’è chi ha tolto questa imposta. Scopriamo perché fare carburante in questo spicchio d’Italia a forma di luna costa meno. La Regione Liguria, dal primo gennaio 2021, ha tolto l’imposta regionale sul carburante. Non è sicuramente una cifra eccessiva ma rispetto a tutte le altre regioni d’Italia fa la differenza.

Perché la benzina costa meno

La Giunta ligure ha adottato questo provvedimento all’interno del quadro normativo che punta ad alleggerire il peso fiscale sui mezzi di trasporto. Una goccia in un oceano di tasse ma gli utenti liguri hanno da rallegrarsi. Tutti sanno che le accise incidono non poco sul prezzo dei carburanti. In più si aggiunge l’IVa e il costo dei carburanti schizza oltre i due terzi rispetto al prezzo della materia prima. Questa imposta regionale è in vigore quasi dappertutto e anche se si tratta di pochi centesimi, vige e pesa sulle tasche degli automobilisti. La Regione Liguria ha trovato il modo di alleggerire il carico in questo periodo di crisi economica senza precedenti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Occhio alla colonnina

In effetti, con l’inizio del nuovo anno, i distributori di carburante hanno abbassato il costo di 2 centesimi al litro. Un piccolo contributo per diminuire la pressione fiscale, vera tegola per tutti gli italiani. Gli automobilisti più attenti hanno notato la riduzione, altri invece, non hanno fatto caso al prezzario della colonnina del rifornimento carburanti.

Quanto pesa in Italia l’addizionale regionale

Nell’immaginario collettivo 2 centesimi sono pochi ma moltiplicati per numeri stratosferici fanno un bel gruzzoletto. Infatti il gettito delle accise regionali ammonta a circa 23 miliardi di euro. Vediamo quanto pesa l’addizionale in ogni regione su un litro di benzina al netto di IVA. L’accisa regionale in Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia corrisponde a 0,02580. Nelle Marche 0,07580, in Toscana 0,05000 e in Umbria 0,04000. Intanto la Liguria, da quest’anno, ha fatto il grande passo di eliminare l’accisa regionale. Perciò fare carburante in questo spicchio d’Italia a forma di luna costa meno.

Consigliati per te