Famiglie in allarme per la stangata d’autunno da 1.500 euro, ma c’è la soluzione

Come ogni settembre anche questo ci porterà i soliti rincari autunnali. Quest’anno arriverà una vera e propria mazzata, perché secondo il Codacons la spesa sarà notevole. Il ritorno dalle vacanze sarà difficile per le famiglie in allarme per la stangata d’autunno da 1.500 euro, ma c’è la soluzione. In questo articolo oltre ad analizzare in dettaglio dove colpiranno gli aumenti, suggeriremo anche alcune soluzioni per risparmiare.

Il Codacons ha fatto i conti in tasca agli italiani e ha calcolato quello che dovranno spendere da settembre a dicembre. L’associazione dei consumatori ha stimato che tra rincari di prezzi e tariffe, una famiglia potrà spendere fino a 1.500 euro. Un allarme simile era stato lanciato alcuni giorni fa dall’Associazione Nazionale Consumatori e riguardava il rincaro delle bollette dal 1° ottobre. Infatti per luce e gas è in arrivo una tremenda stangata sulle bollette ma ci si può difendere così.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Famiglie in allarme per la stangata d’autunno da 1.500 euro, ma c’è la soluzione

I rincari che graveranno sulle tasche degli italiani in autunno non riguarderanno solamente luce e gas, ma ben altre spese. Vediamo quali sono secondo il Codacons e quanto possono incidere sulle tasche degli italiani.

Sul fronte dalla spesa al dettaglio gli italiani dovranno fare i conti con l’aumento dell’inflazione. Il rincaro dei prezzi porterà a una maggiore spesa di 189 euro a famiglia. L’aumento dell’inflazione e la ripresa economica, spingeranno in alto il prezzo della benzina. Per ogni famiglia l’aggravio del costo alla pompa potrebbe avvicinarsi ai 75 euro solamente per i mesi autunnali. Anche le tariffe di luce e gas saliranno e questo rialzo sarà di circa 24/25 euro a famiglia da qui alla fine dell’anno.

Ma la spesa più gravosa sarà quella della scuola. Il Codacons calcola che per ogni famiglia il rientro a scuola dei figli potrebbe arrivare a costare fino a 1.200 euro. Rifornire lo studente di tutto il materiale occorrente per l’anno scolastico, come astucci, zaini, quaderni, ecc. potrebbe arrivare a costare oltre 500 euro. Inoltre occorre aggiungere i testi scolastici. L’acquisto dei libri per l’intero anno scolastico potrebbe fare schizzare il costo totale fino a 1.200 euro per studente.

Una soluzione per ridurre i costi dei libri

Come si legge chiaramente dai dati, la spesa per la scuola è quella che incide di più ma può essere ridotta con alcuni accorgimenti. Per esempio si possono acquistare i libri usati. I testi scolastici usati si trovano nelle librerie specializzate, ma si possono trovare anche sul web. Tra l’altro oltre all’acquisto dei libri usati, si può tentare anche la vendita di quelli vecchi.

Se l’acquisto di libri usati è una strada non percorribile, si può tentare di risparmiare anche comprando quelli nuovi. Per esempio prenotandoli nella grande distribuzione, invece che nelle cartolibrerie, con risparmi fino al 25% rispetto al prezzo di copertina. In alternativa si può tentare la ricerca sulle librerie online.

Per il materiale, rivolgersi alla grande distribuzione o al web può fare risparmiare molto. Inoltre è possibile risparmiare molto acquistando articoli non di marca ma con la stessa qualità dei prodotti più pubblicizzati.

Approfondimento

Quanto si può risparmiare in un anno facendo benzina con un semplice trucco

Consigliati per te