Fallire non è un’opzione scoperte le 3 attenzioni essenziali per piantare la zucca

Piantare e coltivare la zucca è molto più facile di quanti si pensi osservando le poche e semplici accortezze essenziali che richiede. È venduta in tantissime varianti, diverse per forma, colore e utilizzo finale. Da quella classica di Halloween a quella dal guscio grigio, grande o piccola, incavata o perfetta per dolci e torte. Fallire non è un’opzione scoperte le 3 attenzioni essenziali per piantare la zucca e, non a caso, la prima fra queste è sceglierne il seme. Di quest’ultimo non esiste “il migliore” fra tutti, piuttosto il più adatto alle nostre esigenze.

Fallire non è un’opzione scoperte le 3 attenzioni essenziali per piantare la zucca

Come anticipato, scegliere il tipo di zucca da voler piantare è il primo passo nella giusta direzione. Come decidere fra le oltre 500 varietà? Pensiamo a cosa vogliamo cucinare e rivolgiamo l’attenzione verso quelle più adatte al nostro scopo. La zucca Butternut è perfetta per la preparazione della marmellata, la Hokkaido per fare la torta, la Delica per cucinare la vellutata. Scelto uno o più tipi di semi possiamo procedere a piantarli. A tal proposito potrebbe tornare utile applicare i sani principi dell’agricoltura rigenerativa per godere di un prodotto unico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La luce non deve mai mancare

Piantare i semi alla distanza consigliata e in un posto in piena luce è buona pratica per creare l’ambiente perfetto di crescita per la zucca. Ogni seme richiede un certo numero di giorni per dare i frutti. Alcuni, ad esempio, ci possono mettere anche 100 giorni. Con le giuste attenzioni riusciremo ad avere i risultati sperati nei tempi indicati.

Acqua in giuste quantità e cure essenziali

L’umidità del terreno dovrà essere il nostro punto di riferimento. Nelle fasi iniziali della coltivazione i semi devono essere annaffiati due volte alla settimana, ma facciamo attenzione alla quantità di acqua. Questo perché, se in abbondanza, potrebbe portare alla marcescenza delle radici. Anche in questo caso è buona norma applicare i semplici consigli illustrati in questo articolo per ovviare al problema.

Altro riferimento importante è la salute del suolo. Testarne le qualità ogni due settimane è l’ideale per non incorrere in rischi. Un buon fertilizzante vegetale potrebbe essere la soluzione per rivitalizzarlo in sicurezza. Perciò, arrivati alla fine della guida, il consiglio finale che vi diamo per piantare i semi di zucca ed avere risultati è di essere pazienti e determinati.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te