Fagioli sempre pronti e ricchi di sapore spendendo pochissimo grazie a questi 3 metodi salva euro

I fagioli preparati in casa sono fra i piatti più gustosi e preferiti da un gran numero di italiani. Allo stesso tempo, per realizzarli sono necessari dei tempi piuttosto lunghi che spesso scoraggiano anche i più volenterosi. Certo, possiamo sempre acquistare i fagioli in scatola, ma il sapore rimane spesso troppo diverso. Per questo, dovremmo sfruttare al massimo quei giorni in cui davvero decidiamo di dedicarci alla preparazione dei legumi. In questo modo, avremo dei fagioli sempre pronti e ricchi di sapore spendendo pochissimo grazie a questi 3 metodi salva euro che illustriamo di seguito. Come per la polenta, infatti, quando si cucinano i legumi è meglio abbondare con le quantità per poi conservarli nel modo giusto e gustarli in qualsiasi momento senza sforzo.

Dimezziamo i tempi di preparazione

Quando prepariamo i fagioli o i legumi secchi, dobbiamo necessariamente passare per due fasi: l’ammollo e la cottura in pentola. Entrambi richiedono diverse ore, quindi faremo meglio a evitare di commettere i classici errori di preparazione che rischiano di rovinare il nostro lavoro. Allo stesso tempo, preparando più porzioni di quelle necessarie per quel dato giorno, la volta successiva non dovremmo ricominciare tutto il processo da capo. Il congelatore ci offre la possibilità di fare proprio questo con il minimo sforzo e possiamo farlo in due modi. Possiamo decidere di congelare i fagioli scolati dopo l’ammollo necessario di 12 ore. In questo caso, sarà un po’ come acquistare i fagioli freschi, pronti per essere cotti.

Non solo, ma possiamo congelare i fagioli anche dopo la cottura, così da doverli semplicemente riscaldare. Assicuriamoci di utilizzare sempre dei contenitori ermetici, così da poterli conservare più a lungo mantenendo consistenza e sapore. Se poi decidiamo di conservarli dopo averli cucinati, mettiamoli in freezer insieme a una parte dell’acqua di cottura. In questo modo, dovremmo semplicemente metterli in padella sfruttando anche il sapore dell’acqua. Questo, però, non è l’unico modo di sfruttare l’acqua di cottura dei fagioli e nemmeno l’unico motivo per cui farlo. Insomma, non dovremmo davvero buttarla via perché vale oro sia in cucina che in bagno.

Fagioli sempre pronti e ricchi di sapore spendendo pochissimo grazie a questi 3 metodi salva euro

L’ultimo metodo di conservazione dei fagioli deriva dalla saggezza delle nonne, ben prima dell’arrivo dei congelatori. Infatti, invece di acquistare i fagioli in scatola, spendendo di più e rinunciando al gusto, possiamo prepararli noi stessi in poche mosse. Ancora una volta, abbondiamo con le porzioni di legumi, cosicché dopo la cottura ne avremo d’avanzo. Versiamoli ancora caldi nei vasetti sterilizzati e asciutti insieme a una piccola parte di acqua di cottura. Chiudiamo i barattoli e mettiamoli a testa in giù per almeno due ore, così da formare il sottovuoto. A questo punto, possiamo consumarli per un intero anno avendo semplicemente cura di non esporli al sole.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te