Facciamo molta attenzione perché queste macchie sul materasso potrebbero compromettere la nostra salute e provocare brutte allergie

Per poter dormire sonni tranquilli è fondamentale che la camera da letto sia pulita ed igienizzata. Ci sono operazioni da svolgere, necessariamente ogni settimana. Come cambiare le lenzuola, spolverare, lavare il pavimento e pulire i vetri.

Molto importante è soffermarsi a pulire meticolosamente la parte del letto. Materasso, testiera, doghe o reti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il materasso, in particolare, deve essere igienizzato spesso, per evitare la formazione di acari e batteri. Alcune volte però, ci accorgiamo che sulla sua superficie si formano delle strane macchie maleodoranti.

Facciamo molta attenzione perché queste macchie sul materasso potrebbero compromettere la nostra salute e provocare brutte allergie

La qualità del materasso non è l’unica cosa a cui dobbiamo stare attenti. Se ci accorgiamo che il materasso presenta delle macchie scure, cerchiamo di correre ai ripari. Spesso una stanza troppo umida, un letto poco utilizzato, le finestre aperte raramente o la sudorazione notturna, possono provocare questo problema.

Stiamo parlando delle macchie di muffa che possono causare gravi allergie e problemi alle vie respiratorie.

Se ci accorgiamo che il problema proviene dall’interno del materasso dobbiamo assolutamente cambiarlo. Se invece le macchie sono superficiali, agiamo in altro modo.

Per prima cosa mettiamo a lavare il coprimaterasso e puliamo per bene le doghe o le reti del letto.

Materasso tradizionale

Se si ha questo tipo di materasso, la prima cosa da fare è trattarlo con un vaporizzatore. Il vapore eliminerà l’odore e le macchie.

Una volta terminata questa operazione, lasciamo asciugare molto bene il materasso al sole. Una volta asciutto, passiamo sulla sua superficie l’aspirapolvere, per eliminare i residui di muffa.

Materasso in lattice o in memory foam

Per questa tipologia di materasso la procedura da utilizzare è diversa. Cospargiamo su tutta la superficie del materasso il bicarbonato di sodio, utilizzando un panno umido.

Strofiniamo, poi, con una spazzola per rimuovere la muffa.

Ora utilizziamo un’aspirapolvere per eliminare i residui di bicarbonato. Anche in questo caso facciamo asciugare per bene il materasso, meglio se fuori al sole.

Qualche accortezza

Facciamo molta attenzione perché queste macchie sul materasso potrebbero compromettere la nostra salute e provocare brutte allergie.

Per evitare che il problema si ripresenti bisogna:

  • areare spesso la camera;
  • girare ogni settimana il materasso;
  • comprare un coprimaterasso di buona qualità che assorba l’umidità;
  • controllare il materasso con più frequenza.

Consigliati per te