Facciamo attenzione alle orecchie dei nostri gatti, ci fanno capire tante cose

È incredibile quante cose non sappiamo dei nostri gatti. Anche quando pensiamo di conoscere benissimo i nostri amici a quattro zampe, scopriamo ogni volta una cosa nuova.

In particolare, quando si tratta del linguaggio del corpo dei gatti, ci sono tantissime cose da scoprire. La coda, il corpo, gli occhi, tutto può darci indicazioni particolari. Ed a volte, come succede per i cani, è bene riconoscere i messaggi del loro corpo perché potrebbero dirci qualcosa di importante. In particolare, facciamo attenzione alle orecchie dei nostri gatti, ci fanno capire tante cose. Iniziamo a conoscerle per diventare dei veri esperti del mondo dei felini domestici.

Che cosa possiamo capire e perché è importante

Per avere delle informazioni dalle orecchie dei nostri amici, dobbiamo vedere come le muovono durante il giorno. Esse possono infatti dare delle utilissime indicazioni sullo stato d’animo del gatto. Se le drizza, significa che è molto attento, e forse ha sentito un suono in lontananza. Inoltre, il gatto tende a indirizzarle verso la fonte del suono, quindi ci farà anche capire dove ha sentito il rumore.

A volte invece le orecchie saranno rivolte lateralmente. Questa è un’indicazione importante perché significa che il micio è teso. In questa situazione, cerchiamo di capire quale può essere la causa. Non vogliamo certo che il nostro gatto sia troppo stressato a lungo.

Altri segni importanti di tensione

Non finisce qui, perché a volte i gatti appiattiscono di lato le orecchie. Questo significa che si trovano sulla difensiva, come se percepissero un pericolo provenire da vicino. Infine, se le ruota indirizzandole verso la coda, significa che sta assumendo una posa aggressiva. Anche qui si sente impaurito ed in pericolo, ma è pronto ad affrontare qualunque cosa lo turbi.

Facciamo attenzione alle orecchie dei nostri gatti, ci fanno capire tante cose. In particolare, riescono a dirci molto sugli stati di tensione del nostro micio, e non dobbiamo sottovalutarli per evitare problemi. Se riteniamo che siano sintomi di qualche tipo di malessere psicologico, non esitiamo a rivolgerci al veterinario.

Consigliati per te