Facciamo attenzione agli ingredienti nocivi nei prodotti cosmetici, ecco come individuarli

La routine giornaliera della cura per il corpo comprende diversi prodotti cosmetici. Dal sapone alle creme, cerchiamo di prenderci cura della nostra pelle e dei nostri capelli. Spesso finiamo per spendere un piccolo patrimonio in modo da assicurare la loro salute. Facciamo però attenzione agli ingredienti nocivi nei prodotti cosmetici, questi sono davvero tanti, ecco come individuarli.

Facciamo attenzione agli ingredienti nocivi nei prodotti cosmetici, ecco come individuarli

Sembra quasi un paradosso che un prodotto acquistato per migliorare la salute del corpo possa portargli dei danni. Purtroppo, però è così, anche se questi ingredienti nocivi possono dare un effetto soddisfacente all’apparenza. Esistono ben dieci classi di ingredienti di prodotti cosmetici che dovremmo evitare. Questa lista è stata redatta da Biodizionario, un’azienda italiana con oltre 20 anni di esperienza in eco-cosmesi e detergenza. Alla lista si aggiungono anche alcuni ingredienti di origine animale e sostanze dannose per l’ambiente. Queste però ne fanno parte “solamente” per una questione etica. Perché però dovremmo evitare certe sostanze? Alcune sono proibite per legge, altre allergizzanti e altre fungono da disturbatori endocrini.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Dove trovare la lista degli ingredienti

Grazie alle normative vigenti potremmo sempre trovare gli ingredienti di ciò che acquistiamo sul retro della confezione. La lista, chiamata INCI, elenca tutte le componenti per ordine crescente in base alla quantità utilizzata. Ci basterà quindi guardare i primi ingredienti per capire quali sono quelli principali, ergo quelli a cui dobbiamo fare attenzione. I nomi di queste componenti però sono spesso complicati e molto variati, come fare quindi? Ecco che la tecnologia ci viene di nuovo in aiuto.

Gli strumenti per leggere l’INCI

Oltre a Biodizionario, esistono diversi altri strumenti a disposizione. Come l’EcoBiodizionario, con un database di oltre 20.000 sostanze, realizzato dal dottor Fabrizio Zago, chimico industriale. Esistono anche diverse app in cui possiamo digitare l’ingrediente su cui vogliamo fare ricerca e sapere se fa parte della lista di quelli da evitare. Menzioniamo Biodizionario, INCI OK, Beauty Dictionary, Skin Deep e ICEA Check.

Facciamo quindi attenzione agli ingredienti nocivi nei prodotti cosmetici, ecco come individuali anche a grazie a questi strumenti.

Consigliati per te