Fa venire l’acquolina in bocca questa ricetta antispreco perfetta per riciclare il cibo avanzato 

Sia che viviamo da soli che in famiglia uno dei problemi più comuni è lo spreco alimentare. Ogni anno nel Mondo tonnellate di cibo vengono sprecate con un conseguente spreco di energie e soldi.

Per quanto ci impegniamo, pare molto difficile limitare gli sprechi e spesso in frigo si accumulano resti di cibo. Oggi vedremo proprio come limitare lo spreco alimentare grazie a una ricetta davvero buona. Ecco, infatti, come fa venire l’acquolina in bocca questa ricetta antispreco che tutti dovrebbero conoscere.

Un alimento da avere sempre in casa per la sua versatilità

Grazie alla globalizzazione e ai social media la cucina del Mondo è diventata sempre più famosa. Cucine giapponesi, indiane e africane hanno mostrato nuove idee. Gli appassionati di cucina hanno imparato a usare alcuni ingredienti di queste cucine per preparare piatti nuovi. Salsa di soia, daikon e spezie varie sono sempre più apprezzate anche da noi.

L’ingrediente di cui parliamo oggi altro non è che la carta di riso. Questa sfoglia fatta con farina di riso è la base con cui si fanno gli involtini primavera. Si tratta di un ingrediente leggero e sano, senza grassi e davvero molto digeribile. Ora vedremo in che modo usarla per ricette salvaspreco e deliziose.

Fa venire l’acquolina in bocca questa ricetta antispreco perfetta per riciclare il cibo avanzato

Dobbiamo aprire il frigo e verificare quali sono gli avanzi rimasti. Broccoli, legumi e formaggio, ma anche riso, piselli e affettati, sono perfetti per la nostra preparazione.

Ora dovremo prendere il foglio di riso e bagnarlo nell’acqua calda. A contatto con l’acqua questo sarà malleabile e potremo realizzare i nostri involtini. Possiamo creare dei ravioli a grappolo oppure dei piccoli involtini arrotolati.

Adesso possiamo creare degli involtini o dei triangolini con il cibo rimasto. Possiamo metterlo così com’è oppure frullarlo per avere una texture più uniforme. Per sigillare la nostra creazione non dovremo fare altro che inumidire i bordi e farli aderire.

Ora possiamo creare l’involtino e mettere in padella dell’olio. Quando l’olio frigge possiamo buttare i nostri involtini. Se non amiamo le cotture fritte, possiamo provare alla piastra. Il ripieno di questa pietanza verrà esaltato dalla cottura rapida.

Una volta che l’esterno apparirà dorato e di colore più scuro potremo impiattare con un contorno di verdure a scelta.

Approfondimento

Limitiamo gli sprechi in cucina anche grazie a questo trucco che tutti dovrebbero seguire.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te