EXOR: nessuna nube all’orizzonte, ma i livelli critici vanno attentamente monitorati

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista sia sul time-frame giornaliero che su quello mensile supportata dal TC2plus.

Nel breve le quotazioni sono dirette verso il II° obiettivo naturale in area 54.18€ e alla sua rottura il rialzo troverebbe il capolinea in area 57.56€.

Nel lungo periodo, invece, il I° obiettivo  in area 56.65 è a portata di mano in quanto non ci sono più ostacoli lungo il cammino.

Combinando le informazioni dei due time-frames possiamo dire che, con elevata probabilità, le quotazioni sono dirette in area 57€, dove il rialzo dovrebbe arrestarsi per dar vita a un’inversione di tendenza.

Tuttavia il pericolo è sempre in agguato. Nel breve, quindi, va monitorato il supporto in area 41€. La sua rottura, infatti, indebolirebbe la tendenza rialzista in atto.

Nel lungo periodo, invece, il supporto da monitorare si trova in area 43.63€.

blank

 

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te