Evitare specchi e piante e altri errori da non commettere arredando l’ingresso e altre stanze per una casa più bella e accogliente

Quando si sceglie il posto dove vivere, un fattore importante è rappresentato dai servizi della zona, come negozi, farmacia, fermata dell’autobus o presenza di scuole. Arriva poi il momento della scelta dei mobili e dei complementi d’arredo. Se si ha già qualcosa, magari rimane dello spazio per aggiungere altro. Se, invece, si sta partendo da zero, si devono considerare bene gli spazi a disposizione e la scelta dello stile. Spesso, però, quando si tratta dell’ingresso o del soggiorno, si possono commettere degli errori. Vivere una casa vuol dire sentirla accogliente e funzionale già a partire dalla soglia. Uno zerbino con disegni particolari può già essere un buon inizio.

Evitare specchi e piante e altri errori possono essere commessi facilmente. All’ingresso, infatti, uno specchio grande o due piccoli, messi in modo trasversale, possono servire per controllarci prima di uscire, ma anche per riflettere la luce in quella zona piccola della casa. Le piante, poi, danno un tocco di colore, anche se piccole o grasse.

Un altro errore da non commettere è quello di sistemare mobili grandi in spazi piccoli. Un mobiletto darà l’illusione di un ambiente più grande di quanto sia in realtà. Sopra, una ciotola svuotatasche sarebbe molto utile.

Evitare specchi e piante e altri errori da non commettere arredando l’ingresso e altre stanze per una casa più bella e accogliente

Lasciare le pareti spoglie è un’altra cosa che non va. Mettere degli appendini, dei quadretti e magari una cassettina portachiavi le renderà più accoglienti e anche funzionali. I colori da scegliere poi, meglio che siano chiari per dare luce all’ambiente.

Per quanto riguarda il soggiorno, si può sbagliare la posizione del divano. Se l’ingresso porta direttamente a quest’ambiente, si potrebbe posizionare in modo che formi un angolo retto in direzione della porta. Se si vuole mettere la TV, sceglierla di una grandezza adatta a una visione ottimale. Non solo, è bene che non abbia di fronte balconi o finestre per evitare riflessi disturbanti.

Altro errore sarebbe scegliere un tappeto che non copra il pavimento fin sotto al divano e alle eventuali poltrone. Il colore, poi, dovrebbe essere in contrasto con quello delle mattonelle.

Trascurare il tendaggio, o accostare troppi mobili di stile diverso, potrebbe compromettere l’armonia dell’insieme. Anche gli spazi esterni sono importanti. Un balcone, grande o piccolo che sia, oltre ad essere pulito potrebbe ospitare delle belle piante, anche da fiore. Per spazi piccoli, si possono scegliere dei portavasi da ringhiera o da parete.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te