Euro Dollaro: prospettive economiche e grafiche

Quali sono le probabili oscillazioni a cui punta nel breve e medio termine il cambio Euro Dollaro?

Gli  scenari politici ed economici internazionali quest’anno sono stai condizionati  dai timori per la tenuta dell’eurozona e il protagonismo di Trump.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

Euro Dollaro e economia internazionale

Questi due elementi hanno condizionato diversi aspetti della situazione politica ed economica a partire dalle dinamiche del rapporto Euro Dollaro.

Per un verso la cosiddetta trumpnomics ha sortito l’effetto di un prolungamento artificioso della fase espansiva statunitense, soprattutto a seguito di stimoli fiscali.

Ha invece fatto da contraltare a tale elemento uno scenario europeo che ha visto protagonista la scena politica italiana.

L’affermazione elettorale di forze cosiddette sovraniste ha messo in dubbio la tenuta dell’eurozona con le conseguenze sullo spread btp-bund.

Ulteriori timori sono venuti a seguito del passaggio di consegne interne alla CDU da parte della Merkel.

Il tutto, in una sorta di combinato disposto con il neoprotagonismo trumpiano, non ha agevolato le sorti della moneta unica.

Euro Dollaro e trend di lungo termine

Nonostante tali fattori, il trend di lungo termine permane per diversi motivi a favore della moneta unica.

Ad esempio le tensioni legate ad una possibile rottura in seno all’eurozona hanno dimostrato, alla prova dei fatti, di essere sovrastimate.

L’esecutivo italiano ha comunque intrapreso un percorso di accordo con le istituzioni europee e le dinamiche del deficit sono quindi state “riorientate” verso un maggior contenimento.

Da parte sua, invece, Trump ha dimostrato di avere armi ormai spuntate, per tentare di allungare ancora, artificiosamente, un ciclo economico espansivo.

Elementi da valutare e cambio Euro Dollaro

Basti considerare alla curva dei rendimenti USA, ma anche alle proiezioni sulle dinamiche degli utili societari, sulle quali si riscontra una generale view stagnante o recessiva.

La prospettiva di un’inversione rialzista di lungo dell’euro contro dollaro viene però confermata anche dall’analisi ciclica e tecnica, che illustro tramite i seguenti grafici.

In base ai cicli di lungo termine, siamo solo nel primo dei 4 sotto cicli di un nuovo ciclo rialzista, che dovrebbe culminare attorno al 2024/2025.

Vediamo perché in base al seguente grafico:

blank

Un aspetto da considerare sotto il profilo statistico, è la formazione, nei due cicli precedenti, del massimo attorno alla metà del ciclo (ellissi gialle) e proiettando analoga caratteristica si perviene ad un setup attorno al 2024/2025.

I cicli e l’Euro Dollaro

Peraltro il 2025 rappresenterebbe un particolare e rilevante setup anche di Top or bottom.

Inoltre anche periodi di circa un anno, ma anche più, di ribasso, non hanno inficiato l’evolversi di dinamiche rialziste di lungo verso i massimi nei precedenti cicli.

Per meglio monitorare la situazione è utile il seguente grafico, basato sul metodo Magic box, che indica alcune proiezioni, ma anche la tenuta e ripartenza su particolari livelli di supporto.

Il grafico evidenzia una ripartenza, su time frame mensile, dell’Euro Dollaro dopo aver toccato un livello di supporto dinamico di lungo.

blank

Una potenziale proiezione vede il formarsi di un massimo ricompreso tra 1,45 ed 1,73 (ma sono possibili anche proiezioni verso target superiori) con possibile setup sino ad aprile 2025, indicate dalle ellissi celesti.

Il sistema di magic box, quindi, opera sia in senso proiettivo, ma anche trend following, in quanto la tenuta del riferimento supportivo, sopra indicato, funge anche da alert per un’archiviazione delle proiezioni in corso.

Una conferma di un potenziale setup verso la primavera del 2025 è evidenziata dal seguente grafico, che illustra una tecnica di Gann.

blank

In corrispondenza del tratto giallo verticale si osserva un’intersezione tra vettori angolari cosiddetti zero di Gann.

In rosso, ed una trend line statica, che segnala infatti tale tempistica.

Anche altre tecniche di Gann confermano peraltro tale proiezione, ma ne ometto il grafico per non complicare troppo le cose.

Ovviamente le proiezioni andranno, come di consueto, monitorate step by step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te