Euro dollaro Eur Usd: i massimi del 2017 sono stati polverizzati. Adesso cosa ci aspetta?

Settimana scorsa scrivevamo (EURUSD: la forza dell’Euro potrebbe spingere il cambio oltre i massimi del 2017)

La settimana appena conclusasi è stata ancora una volta da manuale.

Prima il test del supporto in area 1.1851 e successivamente la ripartenza verso gli obiettivi rialzisti.

A questo punto diventa decisivo cosa succederà in corrispondenza dei massimi annuali segnati a settembre. La rottura di area 1.21, infatti, aprirebbe le porte a un ulteriore allungo rialzista in area 1.25.

Ancora una volta i ribassisti devono monitorare il supporto in area 1.1851.

La settimana appena conclusasi ha visto rompere al rialzo area 1.21 e raggiungere il II° obiettivo naturale in area 1.25, dove le quotazioni hanno subito una battuta di arresto.

Gli scenari possibili per settimana prossima, quindi, sono due:

  1. la resistenza in area 1.25 non viene rotta e si assiste a un ritracciamento fino in area 1.21;
  2. la resistenza in area 1.25 viene rotta al rialzo e allora si assiste a un allungo rialzista fino in area 1.36 (III° obiettivo naturale).

 

Euro dollaro Eur Usd: i massimi del 2017 sono stati polverizzati. Adesso cosa ci aspetta? ultima modifica: 2018-01-27T08:42:39+00:00 da Dott. Thomas
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD



Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.