blank

Ethereum straccia il Bitcoin e si candida a salire del 75% nelle prossime settimane

Bitcoin ed Ethereum sono le due criptovalute più conosciute. E le più utilizzate dai trader per fare speculazione. Entrambe tra il 2016 e l’inizio del 2017, quando c’è stato il boom delle criptomonete, sono volate a livelli incredibili. Dall’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa sulle loro potenzialità, emerge come Ethereum straccia il Bitcoin e si candida a salire del 75% nelle prossime settimane.

Ethereum mostra una forza maggiore rispetto al Bitcoin

Se confrontiamo l’andamento dei prezzi delle due criptovalute, ci accorgiamo che negli ultimi 3 anni Ethereum si è apprezzato maggiormente rispetto al Bitcoin (BTCEUR). In gergo tecnico si dice che Ethereum ha avuto una maggiore forza relativa. Un anno fa il rapporto tra le due valute digitali era di 56. Ci volevano 56 Ethereum per un Bitcoin. Oggi per un Bitcoin bastano 28 Ethereum. Il che significa che in 12 mesi il valore di Ethereum rispetto al Bitcoin si è raddoppiato.

Se calcoliamo come è variato il rapporto di cambio tra le due valute contro euro, diventa evidente ciò che abbiamo indicato sopra. Nell’ultimo anno Ethereum ha guadagnato il 66% contro la valuta fiat europea. Mentre il rapporto di cambio Bitcoin/euro ha visto la valuta digitale apprezzarsi solamente del 7%.

E’ importante questa rilevazione. Occorrerà tenerne conto per capire quale valuta digitale prendere in considerazione per operazioni di speculazione.

Ethereum straccia il Bitcoin e si candida a salire del 75% nelle prossime settimane

Il Bitcoin, dopo la caduta a seguito del crollo della Borsa, ha avuto una reazione a “V”. I prezzi a marzo hanno invertito il trend in modo deciso e in circa due mesi hanno riguadagnato il 150% di valore contro euro. C’è stata poi una fase laterale ribassista a cui è seguita una settimana, quella del 27 luglio, che ha visto i valori salire del 20%. Dopo questo balzo, la valuta digitale si è fermata a 10mila euro, resistenza che perdura da allora. Per tutto agosto i prezzi non sono riusciti a superarla.

Dopo il minimo toccato a marzo, a seguito del crollo delle Borse, anche per Ethereum c’è stata una reazione a “V”. Dalla settimana del 9 marzo alla settimana del 9 agosto, i valori solo saliti di oltre il 350%. Nella settimana del 10 agosto Ethereum ha toccato un massimo annuale a 372 euro. Da quel momento è iniziato un movimento laterale.

Conclusione

Il livelli da tenere in considerazione per le due valute digitali sono molto chiari. Per il Bitcoin una nuova fase rialzista si avrà solamente con una chiusura settimanale sopra la soglia dei 10.400 euro. Il superamento del massimo annuale può spingere i prezzi in area 12.000 euro. Al contrario, una chiusura sotto 9.400 euro vedrà i prezzi tornare nuovamente verso area 8.000 euro.

Per Ethereum una chiusura settimanale sopra la soglia dei 370 euro, aprirà la strada verso i 400 euro. Oltre questa soglia si potrebbe assistere a una scalata fino a 700 euro. Come avvenne in 3 settimane nell’aprile 2018. Di contro un ritorno sotto 320 euro riporterà i prezzi a 260 euro.

Per saperne di più

Vuoi sapere qual è un indice azionario che non smette di volare e che offre ancora grandi occasioni di guadagno? Scopri qui, di quale indice si tratta.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.