Esplosione rialzista in arrivo per un titolo del settore del packaging

IMA sebbene si occupi di packaging di prodotti farmaceutici, alimentari, cosmetici, tabacco, tè e caffè non è un “pacco” e a breve potrebbe essere “vittima” di un’ esplosione rialzista.

I fondamentali del titolo sono ottimi e con la seduta del 28 novembre abbiamo avuto anche il segnale rialzista che mancava in un contesto molto positivo.

L’unico aspetto negativo dell’azienda è collegato alle prospettive di crescita del fatturato e degli utili. Come si vede dalla figura seguente, infatti, la crescita degli utili è negativa e molto inferiore a quella del settore di riferimento.

Per approfondimenti sul titolo IMA clicca qui.

blank

 

Le raccomandazioni su IMA degli analisti

Il consenso medio degli analisti è Outperform con prezzo obiettivo medio a 69,76€. L’attuale quotazione vede una sottovalutazione media del titolo del 5,46%. Nello scenario più ottimistico il titolo ha un potenziale di apprezzamento del 26,7%, mentre in quello più pessimistico IMA risulta essere sopravvalutato dell’13,8%.

Consenso medio OUTPERFORM
Numero di analisti 5
Prezzo obiettivo medio 69,76€
Ultimo prezzo di chiusura 66,15€
Spread / Prezzo obiettivo massimo 26,7%
Spread / Prezzo obiettivo medio 5,46%
Spread / Prezzo obiettivo minimo -13,8%

I punti di forza di IMA

  • Negli ultimi dodici mesi, le previsioni di vendita sono state spesso riviste al rialzo.
  • Negli ultimi sette giorni, gli analisti hanno rivisto al rialzo le loro stime di EPS per l’azienda.
  • Nell’ultimo anno gli analisti hanno rivisto gradualmente al rialzo le loro previsioni di EPS per il prossimo esercizio finanziario.

I punti di debolezza di IMA

  • Il gruppo di solito rilascia guadagni peggiori del previsto.

Analisi grafica e previsionale

IMA (MIL:IMA) ha chiuso la seduta del 28 novembre a quota 68,9€ in rialzo del 4,16% rispetto alla seduta precedente.

Come si vede dal grafico, dai massimi di inizio anno (area verde) il titolo ha subito una proiezione ribassista che ha portato le quotazioni in area 60€. Questo livello ha retto la pressione ribassista tutto l’anno, ma senza che le quotazioni riuscissero ad andare oltre area 65€. Con la chiusura del 28 novembre, però, qualcosa di nuovo è successo. Le quotazioni, infatti, hanno rotto area 67,764€ e adesso puntano area 75,212€ (II° obiettivo di prezzo). La massima estensione al rialzo, invece, si trova in area 82,86€ (III° obiettivo di prezzo).

Con la chiusura del 28 novembre, quindi, un’ esplosione rialzista potrebbe essere in arrivo

I ribassisti riuscirebbero a invertire la tendenza in corso solo con chiusure giornaliere inferiori a 67,764€.

IMA

IMA: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te