Esenzione canone Rai le domande entro il 31 Luglio

Il canone di abbonamento alla televisione è un tributo dovuto da chiunque possieda almeno un apparecchio televisivo. Si paga annualmente, e una sola volta a famiglia, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione. Dal 2016 con la legge 208 del 2015 art. 1 il canone Rai è direttamente addebitato nella fattura dell’energia elettrica. Questo perché, è stata introdotta la presunzione di detenzione dell’apparecchio televisivo nel caso in cui esista un’utenza per la fornitura di energia elettrica. Viene quindi eliminato il bollettino postale, e l’importo annuale dovuto pari ad euro 90,00 viene spalmato nelle bollette dell’energia elettrica.

Ma siamo tutti tenuti al pagamento?

No, esistono dei casi di esenzione,  vediamo quali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Esenzione canone Rai le domande entro il 31 Luglio

Alcune categorie di contribuenti, a determinate condizioni possono essere  esonerati dal pagamento del canone Rai.

  •  Gli Over 75 : i  cittadini ultrasettantacinquenni che abbiano un reddito annuo non superiore a 6.713 euro sono esonerati. Basta presentare all’Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva di richiesta di esenzione corredata da un documento di identità valido. La dichiarazione non va ripetuta annualmente, ma resta valida fino a che permangono le condizione di esenzione.
  •  Diplomatici e militari stranieri : il canone Rai non va versato dagli  agenti diplomatici, dai  funzionari  o dagli  impiegati consolari, dai  funzionari di organizzazioni internazionali. Non va inoltre versato dai  militari di cittadinanza non italiana o dal personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze NATO di stanza in Italia.
  • Chi non possiede nessuna televisione : attraverso un’ autocertificazione reperibile sul sito web www.agenziaentrate.gov.it. Occorre dichiarare, che  in nessuna delle abitazioni ove è attivata un’utenza elettrica è presente un televisore. In questo caso la dichiarazione ha validità annuale, pertanto deve essere rinnovata ogni anno.

Esenzione canone Rai le domande entro il 31 Luglio

I modelli di dichiarazione sostitutiva ai fini dell’esonero sono  disponibili online  sul sito dell’Agenzia delle Entrate.  La domanda è prossima alla scadenza, è possibile inviare le domande di esonero entro il 31 Luglio 2020. Il  suggerimento in qualità di esperti del team Proiezionidiborsa, per gli aventi diritto all’esonero,  è di richiedere il rimborso, tramite il modello disponibile online, del canone indebitamente pagato per gli anni 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015.

Per ogni informazione, è comunque possibile consultare anche il sito  www.canone.rai.it

Approfondimento

Rc auto: da 15 a 30 giorni di copertura dopo la scadenza

Consigliati per te