Esautomotion è stato il peggior titolo della settimana: occasione di acquisto o bisogna scappare dal titolo?

Dopo mesi di corsa in Borsa, Esautomotion è stato il peggior titolo della settimana con un ribasso del -8,76%. Negli ultimi 3 mesi, infatti, la performance del titolo è stata superiore al 50%, ma se si estende l’orizzonte temporale all’ultimo anno oppure si restringe all’ultimo mese, si scopre che il titolo ha avuto un rendimento abbastanza deludente.

Il ribasso della settimana appena conclusasi desta qualche preoccupazione in più se si confronta con il +7% del listino milanese.

Ciò vuol dire che dopo la lunga discesa seguita alla sua quotazione nel 2018, il titolo ha avuto ottime performance solo a partire da novembre 2020.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Dal punto di vista della valutazione andiamo a considerare sia le raccomandazioni degli analisti che la valutazione sulla base dei multipli di mercato.

C’è un solo analista che copre Esautomotion, ma la sua raccomandazione è Buy, comprare subito, con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 40%.

Analoga sottovalutazione si ottiene qualunque sia la metrica utilizzata quando si considera la valutazione basata sui multipli di mercato.

Ci sono, quindi, tutti i presupposti per un forte apprezzamento delle quotazioni del titolo a partire dai livelli attuali.

Esautomotion è stato il peggior titolo della settimana: occasione di acquisto o bisogna scappare dal titolo? La risposta all’analisi grafica

Il titolo Esautomotion (MIL:ESAU) ha chiuso la giornata di contrattazione del 5 febbraio a 2,50 euro invariato rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è ribassista e non ha più ostacoli lungo il percorso che porta al II obiettivo di prezzo in area 2,36 euro. Tutto, quindi, si deciderà su questo livello. La sua rottura in chiusura di settimana aprirebbe le porte a una continuazione ribassista verso area 1,88 euro (III obiettivo di prezzo) dove si potrebbe tornare compratori.

Un’altra possibilità per i rialzisti scatterebbe nel caso di un segnale di acquisto di BottomHunter e/o dello Swing Indicator accompagnato da una chiusura settimanale superiore a 2,83 euro.

esautomotion

Esautomotion: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

La tendenza in corso è rialzista e il ritracciamento cui abbiamo assistito nelle ultime settimane è, per il momento, ancora compatibile con una discesa fino in area 2,27 euro (I obiettivo di prezzo). Solo una chiusura mensile inferiore a questo livello farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso.

Al rialzo, invece, gli obiettivi sono quelli indicati in figura.

esautomotion

Esautomotion: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Il Ftse Mib Future rompe gli indugi e lo scenario che vede il raggiungimento prima di quota 30.000 e poi di 40.000 prende sempre più piede

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te