Eredità indesiderata: cosa succede quando ereditiamo dei debiti?

In questo articolo vogliamo capire come dobbiamo comportarci nel caso fossimo beneficiari di un’eredità. Gli eredi, infatti, rischiano di ricevere anche dei debiti oltre a denaro e beni immobili. E’ quindi molto importante conoscere esattamente cosa comporta un’eredità. Scopriamo quindi cosa fare di fronte ad un lascito di cui non conosciamo l’esatta composizione e come comportarci con eventuali altri coeredi.
In un recente approfondimento, abbiamo trattato le tutele contro il sovraindebitamento. La legge infatti, consente di ridefinire la propria posizione debitoria quando le rate diventano insostenibili. Un’eredità potrebbe diventare un grosso problema se contenesse più passività che attività. Quindi, in caso di un’eredità indesiderata: cosa succede quando ereditiamo dei debiti?

L’accettazione dell’eredità

La normativa impone all’erede di rispondere delle passività lasciate in successione. Quindi, se ereditiamo dei debiti li dobbiamo pagare, come se li avessimo contratti personalmente. Dobbiamo, però, sapere che un erede può disporre dei beni ereditati solo dal momento in cui accetta l’eredità ricevuta. Allo stesso modo, deve rispondere degli eventuali debiti solo dopo l’accettazione. Essere quindi eredi di qualcuno non obbliga automaticamente a far fronte alle pendenze lasciate dal defunto. Una volta accettata l’eredità, l’erede deve rispondere di quasi tutti i debiti esistenti ad eccezione di tre casi. Il primo sono le sanzioni amministrative: le multe stradali, infatti, si estinguono con la morte e non vanno in successione. Anche la responsabilità penale è personale e nessuno può essere chiamato a risponderne, nemmeno se erede. Il terzo debito che non rischiamo di trovare in una successione è l’assegno di mantenimento per un ex coniuge.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, l'integratore che ti fa dimagrire velocemente - 4 al prezzo di 1 e la consegna è gratuita

Scopri di più

Eredità indesiderata: cosa succede quando ereditiamo dei debiti?

Abbiamo compreso che se ereditiamo dei debiti li dobbiamo pagare. Nel caso in cui ricevessimo più passività che attività, potremmo semplicemente rifiutare l’eredità. Attenzione però: non potremo accettarne solo una parte, dovremo quindi fare bene i nostri conti. Ma come comportarsi nel caso di un’eredità di cui non conosciamo la consistenza? Per non rischiare di accettare dei debiti insostenibili, possiamo optare per l’accettazione con beneficio di inventario. Questo atto consente di evitare di rispondere con il proprio patrimonio dei debiti del defunto. L’erede che accetta con beneficio di inventario rischia al massimo di perdere tutti i beni ereditati per pagare i debiti ricevuti. Senza però mettere in discussione i propri beni o redditi. Ricordiamo anche che la presenza di coeredi obbliga tutte le parti a dividere beni e debiti in parti uguali. Insomma, se eredito dei debiti li devo pagare, ma solo la mia quota.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.